Reggio Calabria: “segnali importanti dall’amministrazione Falcomatà, adesso tocca ai reggini”

L’appello di Alex Tripodi, segretario provinciale dei Giovani Democratici, che esprime soddisfazione per l’impegno messo in campo dall’amministrazione Falcomatà: “adesso tocca ai reggini uno scatto di orgoglio e dignità”

TRIPODINon possiamo che essere soddisfatti per l’interesse e l’impegno che l’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Falcomatà sta mettendo in campo, quel tanto atteso ritorno alla normalità richiesto a gran voce dai cittadini il 26 ottobre 2014, sembra che con tanti piccoli passi e nonostante le difficoltà ereditate da una scellerata gestione della destra reggina, si stia concretizzando”, ad affermarlo è il segretario provinciale dei Giovani Democratici Alex Tripodi.

“Tanti sono gli atti concreti che fanno ben sperare e che al contempo imprimono un cambio di marcia verso un cambiamento reale e non di cartone – prosegue il leader dei Giovani dem- per indicarne solo qualcuno, pensiamo alla riapertura degli asili nidi comunali, alla raccolta differenziata, ai tanti cantieri aperti, alla manutenzione stradale, all’affidamento di piazze e aiuole ai cittadini e alle associazioni, alla lotta alla criminalità, all’attenzione verso il mondo civico e dell’associazionismo, ed infine e non per ultimi il dialogo e la sinergia privilegiata con il governo regionale e nazionale e alla creazione di spazi di democrazia partecipata in cui i cittadini possono confrontarsi con l’amministrazione come le assemblee pubbliche.

Nelle scorse ore è stata avviata la manutenzione straordinaria del nostro Lungomare, per restituire pulizia, decoro e dignità al chilometro più bello d’Italia, sono stato molto colpito dalle dichiarazioni del nostro sindaco - afferma il segretario Tripodi - in cui ha detto che le telecamere a vigilare non basteranno, ma serve risvegliare con forza il senso civico dei reggini per preservare e custodire questo straordinario patrimonio di bellezza.

Ai cittadini – conclude il segretario dei Giovani dem- non possiamo che chiedere uno scatto di orgoglio e dignità verso la nostra terra, chiedendo di essere i primi promotori di questa rivoluzione civile, per aprire davvero una nuova fase che possa permettere alla nostra Reggio di rivivere la sua Primavera”.