Reggio Calabria, Ripepi: “continuano i tagli del governo contro la città”

Ripepi“Continuano i tagli del governo Renzi a discapito della nostra città. Dopo il disegno di legge, a firma dell’On. Bindi eletta nelle liste del PD proprio nel collegio calabrese, che vuole spostare la sede centrale dell’Agenzia dei beni confiscasti da Reggio Calabria a Roma, un altro simile sopruso viene perpetrato nei confronti della nostra città, fra un paio mesi vicina a ricoprire lo status definitivo di metropolitana. Il prossimo riguarderà la riduzione delle corti d’appello, e quella di Reggio Calabria è stata inserita nell’elenco di quelle da dismettere, con Palmi e Locri. Ora mi chiedo, in un territorio funestato dalla criminalità organizzata, con quale coraggio la commissione Vietti ha partorito una simile follia, ha pensato ai danni che provocherebbe a discapito dei tribunali che in primis si vedrebbero triplicati i lavori forensi, per non parlare dei problemi che colpirebbero in termini di servizio ed organizzazione i cittadini e gli addetti ai lavori”, scrive in una nota Massimo Ripepi, consigliere comunale di Fratelli d’Italia. “Contro l’ennesimo scippo che il PD – prosegue- è pronto a perpetrare ai danni della mia città e con tutte le mie forze mi oppongo a questo ennesimo e becero disegno politico, volto a discriminare sempre di più la mia Reggio Calabria rendendola sempre più “sottometropolitana”. Nei prossimi giorni, in quanto anche e soprattutto responsabile regionale degli Enti Locali di Fratelli d’Italia/Alleanza-Nazionale, ne discuterò insieme con il Presidente Giorgia Meloni ed i deputati di Fratelli d’Italia/Alleanza-Nazionale, per stabilire una linea politica atta a difendere il mio territorio e per scongiurare la chiusura della Corte d’Appello di Reggio Calabria e della provincia”, conclude.