Reggio Calabria, “Portiamo rispetto!”: il 25 aprile ritorna la Corrireggio [FOTO e INTERVISTA]

Al via anche quest’anno la Corrireggio 2016, giunta alla sua 34esima edizione. Il 25 aprile, a Reggio Calabria, si ritorna a correre in nome del “rispetto”. Tanti gli appuntamenti previsti per la settimana in corso

presentazione corrireggio 2016 (2)“Portiamo rispetto!“: questo è lo slogan  che muove i “fili” della 34esima edizione della Corrireggio. Si ritorna a correre lungo la via Marina di Reggio Calabria, una corsa che come specificato da Nuccio Barillà (Legambiente) in conferenza stampa, quest’anno ha un sapore diverso. Barillà, infatti, sviscera nei loro significati più profondi tutti gli eventi che andranno ad “accompagnare” l’appuntamento del 25 aprile della Corrireggio. Una settimana ricca e variegata, in cui ogni parola, ogni particolare, non sono stati scelti a caso, ma sono frutto di un lavoro preciso e meticoloso.

IL LOGO - Rispetto, lo dice bene Nuccio Barillà, significa prima di tutto rispettare sé stessi per poter poi rispettare gli altri: significa “reciprocità”. “Questa è una parola tradita nei nostri comportamenti quotidiani”, aggiunge Barillà descrivendo il logo della Corrireggio 2016, anch’esso non scelto a caso: metaforicamente si mette ai piedi la scarpa del rispetto per far nascere la pianta del rispetto stesso e farla sviluppare; una scarpa posta accanto al cuore contenente la città che amiamo. “La scritta Portami rispetto sovrasta il cuore – continua a spiegare Nuccio Barillà sta a significare rispettare l’ambiente, la città, i beni comuni. Diciamo che la città e l’ambiente sono nostri e dobbiamo portare loro rispetto. Bisognerebbe liberare la parola rispetto dai mille equivoci: molte volte viene chiamata persona di rispetto chi con la sopraffazione lo impone. ‘Niente è più deprecabile del rispetto basato sulla paura’”, qui Barillà cita Camus per portare avanti lo slogan della Corrireggio, per “far camminare il rispetto con i nostri piedi. Per rispettare bisogna vedere, accorgersi degli altri.”

presentazione corrireggio 2016 (5)IL PROGRAMMA - All’interno della manifestazione, poi, verranno trattati diversi temi, alcuni dei quali riferiti, ad esempio al Parco Caserta, “alle verità dette o non dette”. Tanti gli appuntamenti dove la parola rispetto verrà decifrata e sviluppata in ogni suo aspetto, a partire da domani pomeriggio: alle 17,30, nella Chiesa Ortodossa “San Paolo dei Greci” di Reggio, si snoderà l’incontro “Il rispetto del sacro Pietra Miliare della convivenza e della cittadinanza plurale”, alla presenza di Daniele Castrizio, Domenico Minuto, noto intellettuale ed esperto di cultura religiosa, il parroco della chiesa ed il vicario arcivescovile di Calabria, cittadini ed i rappresentanti di varie religioni.

“In quella chiesa – parole di Nuccio Barillàavvengono attentati, gesti di vandalismo, e qui si coniuga bene il termine rispetto verso più persone, più culture e più religioni”.

Si proseguirà, ancora, nella giornata di giovedì con tre appuntamenti: alle ore 9.00 alla Villa Comunale con “Il Rispetto del verde della memoria. Ti racconto gli alberi e il giardino. Occhi Verdi sulla Villa Comunale”: una visita guidata con gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Righi”, illustrazione dell’esperienza di compostaggio collettivo a cura dell’associazione Rifiuti Zero Calabria. Alle ore 10.00, presso l’Istituto Comprensivo “Cassiodoro- Don Bosco”, “Un luogo speciale che merita rispetto. Dialogo con gli studenti su Punta Pellaro”. Alle ore 17.00, sul Lungomare di Reggio, “Operazione Percorso Pulito”, un’iniziativa di volontariato lungo l’itinerario della Corrireggio con AVR, durante cui si porrà ampio spazio all’umido.

presentazione corrireggio 2016 (4)Venerdì, poi, una delle giornate più importanti: la Giornata Mondiale della Terra: alle ore 9.00 avrà inizio la Giornata di volontariato a Punta Pellaro a cura di Associazione Sportiva New Kate Zone, Associazione Proloco Bocale, Coop. Esperia, Associazione “Obiettivo Pellaro”, Associazione “Misafumera”, in collaborazione con Istituto “Cassiodoro-Don Bosco”. Alle ore 18.00, presso l’Auditorium “N.Calipari” di Palazzo Campanella, “Il rispetto dei luoghi”: verrà proiettato il film Marecarbone, vincitore del Festival Cinemambiente di Torino 2015. Interverranno il presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto, ed il regista del film, Gianluca Rossi. La sera, alle ore 21.00, l’iniziativa “Il rispetto del buio. Nella giornata mondiale della Terra riprendiamoci il Cielo”, promossa nell’ambito della XVII Settimana Nazionale dell’Astronomia.

Sabato 23 aprile, in aggiunta, al Parco Ecolandia, si terrà l’inaugurazione della stagione turistica 2016 “A monte del rispetto. Conoscere la natura, la cultura e il senso dei luoghi per difenderli e valorizzarli”; alle ore 8.30 partirà l’escursione alla Madonna dello Stretto. Alle ore 17.30 “Il rispetto dei forti. Le fortezze dello Stretto da baluardi di guerra a sentinelle di pace, cultura e turismo ecologico”; alle ore 18.00 l’inaugurazione di “Biblioforte”, alla presenza dell’assessore comunale alla Cultura, Patrizia Nardi; alle ore 18.30, la presentazione del libro “La moglie perfetta”, di Roberto Costantini, che dialoga con l’autore, la giornalista Cristina Marra.

LA CORSA - Per concludere il tutto, sempre nel nome del rispetto,  la corsa ecologico-sportiva per tutti il 25 aprile: raduno ed iscrizioni alle ore 8.30, ore 10.00 consegna Premi Corrireggio 2016 e sfilata Complesso Bandistico “Città di Ortì”, ore 10.45 partenza da Piazza Indipendenza. La gara competitiva è riservata ai tesserati F.I.D.A.L. e altri enti di promozione sportiva: il percorso è di 12,5 km. La corsa a passo libero non competitiva è aperta alla partecipazione di tutti: il percorso è di 4,5 km.

presentazione corrireggio 2016 (8)In merito alla corsa di quest’anno, si devono evidenziare alcune novità: innanzitutto, vi parteciperanno anche i ragazzi migranti, proprio per comunicare il significato profondo del rispetto e dell’accoglienza; in più, vi sarà un premio speciale, istituito con la Camera di Commercio, denominato “Premio Legalità e/è rispetto”, dato ad un’azienda impegnata nel sociale, distintasi nel rappresentare “un’economia pulita”.  Quest’ultimo riconoscimento verrà consegnato giovedì 28 aprile, alle ore 17.30, presso Palazzo “Corrado Alvaro”, dove si terrà anche la cerimonia di premiazione della 34esima Corrireggio.

La Corrireggio 2016, inoltre, aderisce agli Stati Generali della Cultura, partecipando alla festa per la riapertura del Mu.stru.mu, Il Museo dello Strumento Musicale,  il 25 aprile alle ore 17.00. “Le corde del rispetto – conclude Nuccio Barillàla parola corda ha una vicinanza fonica alla parola cuore: accordarsi, creare sinfonie. Abbiamo continuato, anche qui, a giocare con le parole”.

COME PRENOTARSI - Alla conferenza stampa odierna, indetta presso le Officine Miramare, era presente, tra gli altri, anche il presidente del Circolo Legambiente di Reggio Calabria, Nicoletta Palladino, che ha fornito alcune informazioni importanti in merito alle modalità di iscrizione alla corsa: è stata attivata una prescrizione tramite l’indirizzo mail mailto:iscrizionecorrireggio@gmail.com, oltre al solito sito www.corrireggio.it; si potrà accedere anche agli eventi Facebook della Corrireggio 2016, all’infopoint dell’edicola di Piazza Camagna e, novità importante di quest’anno, alla sanitaria di Tiberio Bentivoglio. Ci si potrà prenotare da martedì 19 a domenica 25 aprile, ore 10.00/13.00 – ore 17.00/20.00, ad un prezzo di 5 euro per gli adulti e di 3 per i ragazzi fino a 13 anni; 1 euro in più per l’iscrizione alla gara podistica competitiva.

“La tematica del rispetto – afferma la Palladino identifica il nostro circolo. Il numero scelto per quest’anno, 1500, si riferisce al totale degli iscritti alla prima Corrireggio, del 1983: un numero simbolo. Negli anni siamo cresciuti: l’anno scorso si sono iscritte circa 4.500 persone, che è bello riconoscere e portare avanti di anno in anno”. Una piccola postilla, infine, Nicoletta Palladino la fa riferendosi al referendum “No Triv”: “non abbiamo raggiunto il quorum – dice – ma siamo riusciti a fare rete tra associazioni”.