Reggio Calabria: “no” alla “buona scuola”, inizia la raccolta firme

scuolaIl Comitato referendario reggino, costiutito da : FLC CGIL ; COBAS; PSP; RETE DEGLI STUDENTI e #WATERLOOSCUOLA caratterizzato da un impegno unitario, che si “collocherà in una allargata stagione di referendum sociali, per ridare voce ai cittadini e ristabilire alcuni punti nodali della scuola della Costituzione, violata dalla riforma Renzi. I quesiti referendari, verteranno su chiamata diretta da parte dei dirigenti scolastici, School Bonus, Comitato di valutazione, alternanza scuola-lavoro. In questa ottica dunque si realizzeranno i primi appuntamenti per la raccolta delle firme necessarie:

  1. Sabato16 pomeriggio dalle ore 16,30 in prossimità della stazione Lido ;
  2. Domenica 17 al mattino ,dalle ore 9,30 e nel pomeriggio dalle ore 16,30 in prossimità della stazione Lido .

Si invita pertanto il mondo della scuola, i genitori e tutti i cittadini a partecipare alla raccolta firme per dire NO ai provvedimenti che rischiano di depotenziare un sistema, quello scolastico, che risulta centrale per il Paese.  In quanto cittadini di questo Paese, abbiamo il diritto , infatti, di esercitare la nostra sovranità incidendo sulle decisioni di un governo autoritario, autoreferenziale, non trasparente e insensibile al dialogo con le parti sociali e all’ascolto delle famiglie e degli operatori scolastici”.