Reggio Calabria, Mauro al Consiglio comunale dei ragazzi dell’IC Archi-Falcomatà: “un momento di alta partecipazione civica”

consiglio comunale archi falcomatà“Sono davvero orgoglioso della scelta dei ragazzi del baby Consiglio Comunale dell’Istituto Comprensivo Archi-Falcomatà di organizzare una seduta straordinaria in segno di solidarietà con la Dirigente Scolastica Serenella Corrado e all’Associazione Pentakaris presieduta da Martino Parisi”. E’ quanto dichiara in una nota il consigliere delegato alla Città Metropolitana del Comune di Reggio Calabria Riccardo Mauro. “Ho vissuto questo incontro, anche in qualità di educatore del Consiglio Comunale dei ragazzi, come un momento di altissima partecipazione civica - ha aggiunto Mauro - arricchita dalla presenza di centinaia di ragazzi e genitori, ma anche rappresentanti delle forze dell’ordine, che hanno voluto stringersi, non solo simbolicamente, attorno alla Dirigente Scolastica e all’Associazione Pentakaris, per le vili intimidazioni subite. Ritengo significativo che le realtà più virtuose dell’Associazionismo antimafia presente sul nostro territorio abbiano trovato il modo di fare squadra, rispondendo all’appello lanciato all’indomani dell’operazione delle forze dell’ordine che ha consentito di mettere fine ai tentativi estorsivi subiti. E soprattutto la presenza dello Stato serve a dare forza a questo percorso ribadendo che chi schiera dalla parte della legalità non viene mai lasciato solo”. “Da parte nostra - ha concluso il Consigliere Mauro – dobbiamo essere in grado di garantire un supporto istituzionale solido nei confronti di tutti i cittadini che avviano un percorso di denuncia decidendo di rompere il velo di silenzio che spesso avvolge situazioni come questa. L’Amministrazione Falcomatà in questo ambito è molto attenta. La legalità e la giustizia sono la base essenziale per garantire lo sviluppo del territorio. Abbiamo il diritto-dovere di costruire una comunità libera da condizionamenti, libera di avviare percorsi realmente democratici che ci consentono una volta per tutte di voltare pagina e di guardare al futuro con maggiore fiducia”.