Reggio Calabria, l’Istituto Comprensivo “Carducci – V. da Feltre” aderisce al progetto “Sport di Classe”

FOTO SPORT A SCUOLA“Lo Sport a scuola, soprattutto se vissuto attraverso un graduale approccio all’attività agonistica, contribuisce pienamente alla crescita educativa e motoria degli studenti. È questo l’obiettivo generale che ha guidato l’iniziativa”. Con queste parole la prof.ssa Rina Pasqualina Manganaro, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Carducci – V. da Feltre” di Reggio Calabria, ha suggellato un patto importante con i suoi alunni ed in particolare con quelli della scuola d’Infanzia e della scuola Primaria, cioè offrire loro l’ennesima occasione per stare bene a scuola. Aderendo al progetto ministeriale “Sport di Classe”, nato dall’impegno congiunto del MIUR, del CONI e della Presidenza del Consiglio dei Ministri per promuovere l’educazione fisica fin dalla scuola Primaria e favorire i processi educativi e formativi delle giovani generazioni, tutti gli alunni della scuola d’Infanzia e Primaria hanno sviluppato una serie di attività nell’ambito di diverse discipline sportive. È stato il maestro Stefano Lo Schiavo ad organizzare presso il Circolo del Tennis “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria i “Giochi primaverili”, rivelatisi un’esperienza assolutamente positiva per tutti gli alunni che hanno partecipato con evidente entusiasmo. In una prima fase del progetto le lezioni si sono svolte presso i locali della scuola; poi, una volta appresi i movimenti base della disciplina sportiva, gli alunni hanno apprezzato il gioco del tennis nei campi del Circolo Polimeni. Le due insegnanti referenti, Mariangela Aricò per la scuola Primaria e Daniela Angela D’Andrea per la scuola d’Infanzia, con il tutoraggio dei professori assegnati dal CONI Alessio Tympani  e Andrea Zolea, hanno affiancato il coach Luca Laganà della società partner Lumaka Basket per l’attività di pallacanestro e l’istruttore Cordova Vincenzo dell’Accademia della Scherma per l’omonima disciplina.  La prof.ssa Manganaro ha ricordato che “Pierre de Coubertin ha scritto che lo sport è per ogni individuo la possibilità di miglioramento interiore. Benvenuta dunque attività sportiva, presupposto autentico di un mondo fatto da cittadini migliori”.