Reggio Calabria, l’IC Falcomatà-Archi ha aderito alla giornata mondiale per la promozione della salute e della sicurezza sul lavoro

DefL’istituto comprensivo Falcomatà-Archi ha aderito alla giornata mondiale per la promozione della salute e della sicurezza sul lavoro, svoltasi in simultanea in molte città italiane lo scorso giovedì 28 Aprile. Lo scopo della manifestazione era quello di consentire agli alunni, coadiuvati da genitori ed insegnanti, di sviluppare attività associando la tematica della sicurezza a quella della ecologia e del riciclo creativo. Focalizzando l’attenzione sui concetti di sicurezza e prevenzione applicati agli ambienti scolastici, tramite l’ausilio di filmati didattici e giochi, nonché simulazioni pratiche. Tale manifestazione, svoltasi durante l’intero arco della giornata all’istituto Klearchos di Archi, è stata l’occasione affinché il baby consiglio comunale dell’Istituto, donasse alla città un defibrillatore che le classi 3 A e 3 B hanno vinto nell’ambito di un concorso. Un gesto di grande solidarietà e di apertura nei confronti del territorio che il baby consiglio ,guidato dall’animatore Daniele Quartuccio, ha deciso di deliberare nel corso dell’ultima seduta di consiglio, avviando insieme all’amministrazione comunale, presente all’incontro, l’iter necessario affinché l’istituto di Archi diventi punto di strumentazione disponibile al territorio per l’utilizzo del defibrillatore. La cerimonia di consegna ha visto la presenza del Presidente Andrea Saraceno dell’associazione Amendolea che ha donato il defibrillatore vinto dagli alunni attraverso il concorso, nonché alcuni medici Dott. Pustorino Giuseppe, Dott.ssa Fontana del territorio e della Dott.ssa Lazzaro  per la farmacia . L’amministrazione comunale di Reggio Calabria ha colto l’invito dei baby colleghi ed era rappresentata dal consigliere comunale avv. Riccardo Mauro, delegato dal sindaco alla costruzione della città metropolitana nonché educatore nel progetto del baby consiglio, dal consigliere Valerio Misefari, medico e delegato del sindaco per il tema della sanità e dall’assessore alla sicurezza Giovanni Muraca i quali hanno ringraziato l’istituto per il gesto di attenzione nei confronti della città e del proprio quartiere. Gli interventi del baby sindaco Giuseppe Chirico e del baby assessore Gabriel Gangemi a nome della baby amministrazione comunale, hanno sottolineato l’importanza di un gesto per nulla scontato e proveniente da un gruppo di alunni che dopo aver vinto tale riconoscimento hanno voluto che lo stesso non rimanesse tale, ma potesse essere di tutti, in particolare del territorio. Quest’ultimo aspetto è stato sottolineato anche dalla prof.ssa Tramontana, referente per il progetto del CCR, la quale ci ha tenuto a sottolineare come all’interno dell’istituto oltre alla stessa vi siano i docenti Petrai Marilisa, Idone Maurizio, Marra Cetty abilitati  all’utilizzo del defibrillatore e ha rivolto un accorato appello a tutte le realtà del territorio, sia medici che farmacia affinché, qualora malauguratamente ce ne dovesse essere bisogno, trovino nell’istituto un valido aiuto e appoggio nei momenti di emergenza ed ha ringraziato l’amministrazione comunale che accompagna costantemente i ragazzi dell’istituto Falcomatà Archi nel loro percorso di crescita. La mattinata è proseguita con l’ausilio del Corpo dei Vigili del Fuoco alla presenza dell’Arch. Clemente Corigliano e i vigili Megale Giuseppe e Marino Diego  i quali dapprima hanno supervisionato alla prova di evacuazione messa in atto e, successivamente hanno coinvolto i ragazzi e le ragazze della secondaria in un momento di formazione e gestione del panico.