Reggio Calabria, la denuncia di un cittadino: “resti archeologici scoperti e interrati al lido comunale” [FOTO]

Reggio Calabria, che succede nel piazzale del Lido Comunale? Un cittadino scrive a StrettoWeb e denuncia: “resti archeologici scoperti e interrati al lido comunale”

reggio scavi lido comunale misteroProprio nei giorni in cui la città di Reggio Calabria sta vivendo con grande fermento quanto accade a piazza Garibaldi, un cittadino denuncia a StrettoWeb quanto accade invece al Lido Comunale dove nei giorni scorsi sono stati interrati altri importanti scavi archeologici.

Pubblichiamo integralmente la segnalazione-denuncia di Francesco Cordova: “Buongiorno, ho mandato nel passato altre segnalazioni e foto, qualche volta video, e vi ringrazio per le pubblicazioni. Questa volta si tratta degli scavi dei reperti e non mi riferisco a quelli di piazza Garibaldi ma a scavi che casualmente ho intravisto giorno 25 aprile salendo a piedi dalla rampa che conduce dal lido comunale alla via marina. Li ho visti dall’alto proprio di lato a una pizzeria, ho notato questi scavi con reperti e ben delimitati come se ci dovesse essere un seguito, oggi un mio amico mi ha chiamato al cellulare dicendomi che si trovava a passare da lì in quanto nelle adiacenze si trova il parcheggio del vicino E’ hotel, e passando da lì si è accorto che erano emersi anche dei marmi scolpiti. Mi avvisa, qualora fossi stato interessato, a fare foto ma dopo dieci minuti mi richiama dicendo che gli operai avevano avuto disposizione di sotterrare il tutto in quanto non c’era nulla di rilevante, infatti io nel pomeriggio sono passato e trovato tutto riempito e nessuna delimitazione di rete o segnaletica. Adesso mi domando come mai nessuno ha fatto parola, non ho letto nulla, può darsi mi sia sfuggito. Un’altra domanda che facilmente uno si può porre, come si fa a stabilire che non è qualcosa di importante in così poco tempo, senza le dovute analisi approfondite? E’ evidente che qualcosa di antico e storico stava per venir alla luce, vi saluto e vi auguro sempre migliori successi, visito sempre StrettoWeb, ciao, Francesco“.