Reggio Calabria, il ministro Lorenzin sull’inchiesta “Mala Sanitas”: caso veramente scandaloso”

LaPresse/ Adriana Sapone

LaPresse/ Adriana Sapone

Il ministro della salute, Beatrice Lorenzin ha definito “una situazione veramente scandalosa” quella che vede coinvolti vari medici del Presidio ospedaliero “Bianchi-Melacrino-Morelli” (“Ospedali Riuniti”) di Reggio Calabria. La Lorenzin sottolinea come sia “strano che le denunce siano pervenute dai pazienti e non dalla direzione sanitaria” dello stesso ospedale di Reggio Calabria. “Si tratta – ha detto Lorenzin a margine della firma del protocollo di intesa con l’Autorita’ nazionale anticorruzione Anac – di azioni avvenute qualche anno fa, e il primario che gestiva il reparto non c’e’ piu’ mentre oggi a Reggio Calabria stanno facendo nuovi concorsi per primariati certificati da notai“. Un punto pero’, ha rilevato, e’ da sottolineare: “Mi sembra strano che questa inchiesta sia scaturita da una denuncia dei pazienti e non dalla capacita’ della direzione sanitaria di verificare le anomalie all’interno del reparto di ostetrici“.