Reggio Calabria, il 1° maggio entra in vigore la tassa di soggiorno per i turisti: TARIFFE e INFO UTILI

Reggio Calabria, tassa di soggiorno: l’importo varia da 1 euro a 2,50 euro per notte, nel limite massimo di 5 pernottamenti consecutivi, a seconda della tipologia e delle caratteristiche ricettive delle strutture presenti sul territorio Cittadino

Tassa soggiorno“A far data dal 1 maggio 2016 entrano in vigore le tariffe dell’Imposta di soggiorno a carico dei soggetti non residenti che alloggiano nelle strutture ricettive ubicate nel territorio del Comune di Reggio Calabria”, è quanto dichiarato dall’assessore al Turismo Mattia Neto. L’importo varia da €. 1,00 a €. 2,50 per notte, nel limite massimo di 5 pernottamenti consecutivi, a seconda della tipologia e delle caratteristiche ricettive delle strutture presenti sul territorio Cittadino, come previsto dalla deliberazione della Giunta comunale n. 2 del 08/01/2016, e come in tabella riassunto.

  • Campeggi – Bed & breakfast – Case vacanze – Affittacamere – Case per ferie – Ostelli – Alloggi vacanze – Case ed appartamenti per vacanze – Alberghi fino a 2 stelle € 1,00
  • Residenze turistico – alberghiere – Aziende agrituristiche € 1,50
  • Alberghi a 3 stelle € 2,00
  • Alberghi a 4 stelle € 2,50

I Gestori delle strutture ricettive palazzo san giorgiosono tenuti a rilasciare ricevuta della somma incassata o a indicare in fattura la somma corrispondente alla Imposta di Soggiorno, nonché a fornire le informazioni necessarie relativamente alle categorie esentate dal pagamento e di seguito riportate:
a) i minori fino al compimento del quattordicesimo anno di età; b) i figli minorenni, dal secondo in poi, se soggiornano con i propri genitori, limitatamente ai mesi di giugno, luglio ed agosto, ferma restando l’esenzione di cui al precedente punto a); c) i soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale, in ragione di un accompagnatore per paziente; d) il personale appartenente alle forze o corpi armati statali, provinciali o locali, nonché del corpo nazionale dei vigili del fuoco e della protezione civile che soggiornano per esigenze di servizio; e) ogni autista di pullman che soggiorna per esigenze di servizio; f ) gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo ogni venti partecipanti; g) il personale dipendente del gestore della struttura ricettiva che ivi svolge attività lavorativa; h) i soggetti con invalidità al 100%; i) gli eventuali accompagnatori dei soggetti con invalidità al 100% ai quali viene anche corrisposto l’assegno d’accompagnamento dall’Inps e dall’Inail, in ragione di un accompagnatore per soggetto. “L’Amministrazione Falcomatà, per agevolare e favorire il fattivo coinvolgimento dei Gestori delle strutture ricettive nell’adempimento normativo dell’esercizio amministrativo-finanziario dell’Imposta, ha attivato sul portale istituzionale dell’Ente www.reggiocal.it, una specifica sezione all’indirizzo tassadisoggiorno.reggiocal.it. Le entrate della Tassa di Soggiorno finanzieranno interventi per preservare il patrimonio storico-culturale della città e per migliorare i servizi turistici”, ha concluso l’assessore al Turismo Mattia Neto.