Reggio Calabria, ieri incontro sul Terzo Settore

Forum-Terzo-SettoreLa  CISL FP di Reggio Calabria giudica positivo “l’incontro tenuto ieri al Comune di Reggio Calabria presso l’Assessorato alle Politiche Sociali, sulle questioni concernenti il Terzo Settore. Senza aspettare il passaggio delle deleghe da parte della Regione, l’Assessore alle Politiche Sociali ed alle Risorse Comunitarie avv. Giuseppe Marino, e la dirigente dott. Maria Luisa Spanò, con il Consigliere Demetrio Marino, non hanno esitato alla richiesta della CISL FP, per convocare un tavolo di ascolto per  sintetizzare le problematiche esistenti sul territorio per i servizi socio assistenziali educativi e condividere un nuovo percorso con i rappresentanti delle parti sociali, cercando di  essere pronti alla riformulazione del  nuovo welfare. Presenti per la CISL FP il Segretario Provinciale Vincenzo Sera, il segretario aziendale CISL FP Carmela Mate e Giuseppe Tripodi per la Skinner, per la Cooperativa Libero Nucera il prof. Giacobbe. Il Segretario Provinciale della CISL FP, Vincenzo Sera si sofferma sull’importanza della continuità del servizio dei centri socio educativi,  servizio reso per circa 80  bambini, che scadrà il 04 maggio 2016.  La CISL FP, come seconda problematica,  non può non ribadire la particolare delicatezza della funzione assicurata dalle Strutture che operano in questo Settore e la peculiare vulnerabilità sia degli utenti che degli stessi operatori, costretti, troppo spesso, a sopportare sacrifici enormi derivanti dai continui ritardi, protratti nel tempo, nel percepire la retribuzione per il lavoro prestato. Dopo l’intervento dei rappresentanti del Terzo Settore, Squillaci e Neri, in conclusione l’assessore  avv. Giuseppe Marino , ha ribadito l’importanza di questi incontri sia con i rappresentanti del terzo settore che con le organizzazioni sindacali, un metodo di lavoro che per quanto riguarda questo settore sta dando ottimi risultati, ha dato rassicurazioni per la continuità del servizio reso dalle cooperative Skinner e Libero Nucera dei centri socio educativi ai bambini disabili, e nel contempo si adopererà politicamente a tutti i livelli per  far pagare le retribuzioni arretrate”.