Reggio Calabria, Iachino: “delega nazionale Anci sui Beni Confiscati al Sindaco è il segno che siamo sulla strada giusta”

palazzo san giorgio“Accolgo con grande soddisfazione l’importante riconoscimento ricevuto dal Sindaco Giuseppe Falcomatà che ha acquisito la delega nazionale Anci per i Beni Confiscati. E’ segno che la strada è quella giusta e che il lavoro fin qui svolto, insieme a quello che abbiamo di fronte, rappresenta un segno tangibile degli ottimi risultati raggiunti dall’Amministrazione sul tema della legalità». Così la Consigliera Delegata ai Beni Confiscati Nancy Iachino nel commentare il conferimento della delega nazionale Anci al Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà. «Già in passato erano giunti in più occasioni importanti attestati di stima sul lavoro che sta portando avanti l’Amministrazione – ha aggiunto la Consigliera Iachino – pochi mesi fa sono stati il Procuratore nazionale antimafia Franco Roberti e il vicecoordinatore nazionale di Libera e responsabile Beni Confiscati Davide Pati a citare la nostra città come esempio virtuoso nella gestione del circuito dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Riconoscimenti che in ogni caso ci spronano a fare di più e meglio. La nostra città è la prima in Italia a dotarsi di un unico ufficio per la gestione dei beni comuni e confiscati. Il percorso sarà completato con la pubblicazione del portale internet che consentirà a tutti di prendere visione dei beni acquisiti al patrimonio comunale che saranno destinati secondo le tre tipologie di assegnazione disposte dal Sindaco Falcomatà. Una parte – ha spiegato ancora Iachino – saranno destinati ad arginare l’emergenza abitativa, una parte saranno utilizzati come centri operativi per associazioni impegnate nel sociale ed infine un’altra tranche sarà data in affitto e messa a reddito con l’obiettivo di creare un fondo da destinare sempre a scopi sociali come ad esempio l’assegnazione di buoni libro per i ragazzi delle scuole». «Sappiamo che quella contro la criminalità organizzata è una partita che va giocata su più fronti – ha concluso la consigliera Iachino – siamo coscienti dell’ottimo lavoro che stanno svolgendo le forze dell’ordine e la magistratura su questo fronte, così come preziosa è la collaborazione del Tribunale e dell’Agenzia Nazionale per i Beni Sequestrati e Confiscati con i quali abbiamo instaurato un rapporto molto proficuo. L’Amministrazione sta facendo la sua parte, tra le mille difficoltà, stiamo lavorando alacremente per portare avanti il percorso avviato, contribuendo concretamente alla riaffermazione della legalità sul nostro territorio».