Reggio Calabria, Falcomatà delegato nazionale Anci per i Beni Confiscati

sindaco falcomata a palermoIl presidente dell’Anci Piero Fassino ha affidato a Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria, l’incarico di delegato Anci in materia di Gestione dei beni confiscati nell’ambito della delega sulla Legalità. La nomina del primo Cittadino di Reggio Calabria arriva a coronamento del virtuoso percorso avviato dall’Amministrazione Comunale reggina nel settore dei beni confiscati. «Sono felice dell’importante riconoscimento nazionale che mi è stato conferito – ha dichiarato il Sindaco Falcomatà – la delega sui beni confiscati assume per Reggio Calabria un significato particolare. La nostra città è uno dei territori dove è più alta la densità di beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Attraverso un lavoro certosino, condividendo il percorso con associazioni e cittadini, in sinergia con gli altri enti che hanno competenza sul tema, su tutti il Tribunale di Reggio Calabria, l’Agenzia Nazionale per i Beni Confiscati e la Prefettura, siamo riusciti a trasformare un primato negativo in un’opportunità per il nostro territorio». «La delega Anci – ha aggiunto il primo Cittadino di Reggio Calabria – ci darà ora l’opportunità di condividere questo percorso virtuoso con le altre città italiane, promuovendo collaborazioni in grado di valorizzare quanto di buono è stato fatto e quanto ancora è necessario fare».