Reggio Calabria, “Chiamabus”: ecco il nuovo bus 50 posti del servizio della Provincia [FOTO e VIDEO]

Il presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, ha oggi presentato con orgoglio l’ultimo bus 50 posti facente parte del servizio a chiamata della Provincia, “Chiamabus”: un pullman che consente anche il trasporto dei disabili tramite una pedana di sollevamento

chiamabus 50 posti (7)Stamane conferenza stampa sul pullman: il presidente della Provincia di Reggio, Giuseppe Raffa, ha presentato il mezzo che va a completare la flotta di “Chiamabus“, il servizio di bus a chiamata della Provincia.

Un bus di capacità pari a 50 posti, dotato di tutti i comfort, con una pedana di sollevamento per il trasporto degli utenti con difficoltà motorie, tra i pochi con questa dotazione destinati al servizio noleggi con conducenti.

Un trasporto a chiamata destinato a chi ne ha bisogno su tutta la provincia di Reggio Calabria: Giuseppe Raffa l’ha specificato alla stampa, “un servizio che offriamo ad un prezzo ridotto rispetto ai prezzi standard utilizzati in questo settore”.

Si utilizzano, sempre a detta di Raffa, i fondi comunitari “fino all’ultimo centesimo, e questo fa onore all’amministrazione e al settore trasporti della provincia”.

chiamabus 50 posti (3)Non per niente, il bus è l’ultima infrastruttura materiale, in ordine di tempo, che è ora a disposizione della Provincia, grazie ad un finanziamento POR Calabria FERS 2007-2013 riguardante i Sistemi di Mobilità Intercomunale. Il finanziamento ha riguardato il PISL Meglio Muoversi e l’attivazione di due distinti servizi di trasporto: Chiamabus e C’entro, quest’ultimo un servizio di car sharing e promozione del car pooling che sarà presentato a breve: C’entro, infatti, sarà attivo nelle prossime settimane, permettendo di noleggiare una delle 20 macchine, di cui 3 elettriche, nella forma di noleggio senza conducente.

Ritornando al Chiamabus, è un servizio attivo da luglio scorso, che ha visto la presenza di 9.000 passeggeri con origine e destinazione anche fuori dal territorio provinciale: si arriva all’Aeroporto dello Stretto, con altre destinazioni sanitarie e turistiche.

chiamabus 50 posti (13)“Sono stati trasportati oltre 3 mila passeggeri dalla provincia di Messina all’aeroporto di Reggio – afferma Raffa E avremo anche la possibilità di incrementare il servizio da Stilo e da Brancaleone: si completa questa rete ulteriormente definita con il servizio di car sharing”.

Il Chiamabus, sempre secondo quanto riferito dal presidente Raffa, interessa non solo tutta la Regione Calabria: sono arrivate chiamate anche da Modena, “per avere contezza del servizio”.

“Una buona prassi che verrà emulata dalla Regione Calabria, e addirittura dall’Emilia Romagna”, dunque, un servizio che va a rafforzare i rapporti con la Regione, rappresentata stamane dal consigliere Domenico Battaglia. Con la Regione Calabria, inoltre, è stato firmato ieri un protocollo che consente di sbloccare i 15 milioni di euro che l’Ente doveva per l’Aeroporto di Reggio: un’ulteriore buona notizia trasmessa sempre da Giuseppe Raffa.

Oltre ai suddetti, ed altri rappresentanti della provincia di Reggio, presente stamane anche il dirigente del settore viabilità della Provincia, Domenica Catalfamo, che ha ricordato l’espletamento del Chiamabus da parte di operatori privati che hanno aderito al progetto Meglio Muoversi nella forma dell’Accordo Quadro mediante appalto pubblico con auto 8 posti di proprietà della Provincia.

chiamabus 50 posti (17)“Un servizio che è stato attenzionato anche da realtà internazionali – ha infine dichiarato alla stampa l’ingegnere CatalfamoFinora abbiamo utilizzato il servizio tramite i minibus, i bus a 8 posti, e abbiamo già avuto buoni risultati. Oggi questo nuovo bus cambierà significativamente la tipologia dell’offerta, perché possiamo offrire anche a gruppi più significativi di persone la possibilità di muoversi in una realtà in cui il trasporto pubblico locale purtroppo rappresenta moltissimi deficit specie per le aeree interne scarsamente accessibili”.

Chiamabus e C’Entro, si ricordi, sono gestiti da una centrale di mobilità provinciale, ad alto valore innovativo e tecnologico, che accoglie le prenotazioni (chiama bus@provincia.rc.it o 800 000 036).