Reggio Calabria, Castorina: “la destra chiede un risarcimento per la città? Facciano una colletta per restituire quello che hanno rubato”

palazzo san giorgio“I reduci della destra invocano un risarcimento per Reggio? E’ meglio che inizino a fare una colletta visto che sono loro i principali artefici del sacco di Reggio“. E’ quanto dichiara in una nota il capogruppo del Partito Democratico Antonino Castorina. Dopo aver depredato i soldi dei reggini - ha aggiunto Castorina – hanno perfino la faccia di chiedere un risarcimento! Questi signori tentano di dissimulare un fatto fondamentale. Non è la città di Reggio Calabria ad esser stata oggetto dello scioglimento per mafia, ma l’amministrazione comunale da loro guidata. E se c’è qualcuno che deve risarcire Reggio Calabria è proprio chi guidava quell’amministrazione che ha messo in ginocchio la città, massacrandola sul piano dell’immagine e determinando debiti pesantissimi che adesso i reggini stanno pagando con imposte comunali ai massimi storici”. “Questi signori dovrebbero semplicemente provare vergogna per quello che hanno fatto - conclude Castorina – l’unico modo che hanno per contribuire a ricostruire l’immagine della città è quello di starsene in silenzio ad assistere a quanto sta facendo il Sindaco e l’intera amministrazione comunale che in soli quindici mesi hanno già ricostruito quanto loro erano riusciti a distruggere in dieci anni di malgoverno. Se Reggio Calabria oggi ha riacquistato una nuova credibilità sul piano nazionale lo si deve esclusivamente a quanto sta facendo il Sindaco Giuseppe Falcomatà insieme a tutti i reggini che si sono rimboccati le maniche e ci stanno accompagnando in questa sfida. Il resto sono solo frottole, pronunciate da soggetti che dovrebbero semplicemente tacere e… mettere le mani al portafoglio”.