Reggio Calabria, al via un’iniziativa mirata a regolamentare la realizzazione di disegni e murales

palazzo san giorgioIl Consigliere Comunale Filippo Quartuccio, componente della Commissione “Statuto e Regolamenti”, si è fatto promotore di una iniziativa mirata a regolamentare la realizzazione di disegni, murales e scritte di qualsiasi genere e tecnica grafica per evitare che edifici di pregio e le facciate di edifici da poco ristrutturati, siano continuamente imbrattate dalla vernice degli spray. Il Consigliere Quartuccio ha abbozzato un regolamento e l’ha trasmesso al Presidente della Commissione “Statuto e Regolamenti”, Demetrio Martino per la necessaria discussione, valutazione e approvazione. La bozza di regolamento prevede l’individuazione di appositi spazi da parte del Comune di Reggio Calabria denominati “muri palestra” da dare in gestione, dietro presentazione di apposita richiesta, a quei cittadini residenti nella città metropolitana che hanno interesse a praticare questa specifica e particolare vocazione artistica. La bozza di regolamento prevede pure che il Comune rilasci al richiedente una writers card da esibire ai controlli da parte degli organi preposti. ”Il fenomeno del grafitismo, dei murales e dei writers – afferma Filippo Quartuccio – è diventato un fenomeno socio-culturale che, soprattutto nelle città, si è diffuso enormemente”. ”Anche se questa nuova cultura urbana – continua – ha origini antiche, nella  società moderna e tecnologica sembra si sia tradotta in una forma di contestazione sociale orientata a rifiutare la cementificazione selvaggia e a rivendicare nuovi spazi pubblici”. “L’esigenza di disciplinare la realizzazione di murales e l’esercizio di spray art  – conclude Quartuccio – deriva dalla necessità di evitare l’imbrattamento selvaggio di muri e facciate di edifici e rendere la città, in coerenza con l’esigenza dell’Amministrazione Comunale, non solo pulita e attraente ma anche ordinata e più aderente ai bisogni e alle aspettative dei cittadini”.