Reggio Calabria, al via il progetto #sportstupefacente

csi_locGiovedì 7 aprile, alle 11.00 alla Sala “Federica Monteleone” del Consiglio Regionale della Calabria si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto #SportStupefacente, patrocinato dal Ministero della Salute e dal Ministero del Welfare.. “Fatti” di Sport. Un invito, uno slogan, rivolto agli studenti reggini. Una provocazione, colta al volo da 8 istituti superiori, per quasi 1.000 studenti, della provincia di Reggio Calabria, che hanno aderito al progetto; non solo un’iniziativa ludico-motoria: l’attività parte da una fase di studio sul fenomeno del consumo di droghe in età scolare, con dati allarmanti che saranno resi noti, unita-mente ai dettagli del progetto del Centro Sportivo Italiano, nel corso della conferenza a cui parteciperanno stakeholders di settore, quali Caterina De Stefano, Direttore del Dipartimento delle Dipendenze dell’ASP di Reggio Calabria; Luciano Squillaci, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche e Giuseppe Borgnoni, Presidente del CSV “Dei Due Mari”. A fare gli onori di casa il Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto, coadiuvato a supporto del progetto dall’Assessore al Welfare del Comune di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, che parteciperà ai lavori, moderati dal Presidente Provinciale e Consigliere Nazionale del CSI, Paolo Cicciù. #SportStupefacente prevede un campionato studentesco, già avviato, oltre che un percorso di prevenzione rispetto al consumo di droga o alcol. In campo e “sulla” cattedra, per citare un esempio cinematografico caro agli organizzatori, i ragazzi della Comunità Terapeutica del Ce.Re.So., che saranno impegnati in prima persona in questa campagna di informazione e sensibilizzazione contro lo “sballo” facile, ma che ti desertifica. Parteciperanno ai lavori anche i rappresentati della Consulta Provinciale degli Studenti che sono stati i primi a caldeggiare fortemente questa attività-pilota del CSI Reggio Calabria per l’intero sistema scolastico nazionale.