Reggio Calabria, 1.500 atleti per 120 società sportive nel week end

atletica_genericaCapitale dello Sport Giovanile nel Mediterraneo: Reggio Calabria ed il CSI si fregiano di un titolo “olimpico” per storia e per numeri che ha visto competere, in modo sano ed educativo, oltre 1.500 atleti nelle discipline del calcio a 7, calcio a 5 e ginnastica ritmica. Ragazze e ragazzi dai 12 anni in sù che si sono confrontati sulle loro capacità tecniche, ma soprattutto hanno vissuto pomeriggi di incontri ed amicizie. Così la Palestra dell’Istituto “Panella” di Reggio Calabria si trasforma nello scenario ideale per il Gran Premio di Ginnastica Ritmica Regionale che da accesso a 30 atlete reggine di difendere i diversi titoli nazionali conquistati nella passata stagione. Titolo che dovrà essere difeso anche dalle squadre reggine qualificatasi per le finali nazionali della Gazzetta Cup, il più prestigioso campionato giovanile del Paese, marchiato Centro Sportivo Italiano e Gazzetta dello Sport. Nel doppio week end (17 e 24 aprile) si sono fronteggiate le formazioni di calcio a 5 e calcio a 7 dei più piccoli, prima nella fase provinciale e poi in quella regionale, entrambe disputate nella “Capitale” dello Sport Giovanile, Reggio Calabria. Per rendere possibile tutto questo oltre 100 gare disputate, 7 campi di gioco, 11 arbitri e 4 giudici in campo, 15 volontari e Dirigenti di Comitato coinvolti. « Ogni anno la fase clou dei nostri campionati – spiega Giovanni Dascola, responsabile settore giovanile del CSI Reggio Calabria – coincide con queste vere e proprie feste dello Sport per tantissimi ragazzi. Quest’anno abbiamo superato quota 90 società sportive per la fase provinciale, mentre le qualificate alla fase regionale sono state 32 grazie anche ad altri comitati calabresi, molto interessanti come Cosenza ». Gli fa eco Clementina Tripodi, direttore tecnico regionale del CSI « Da diversi anni la nostra Calabria riesce ad “esportare” talenti in ambito giovanile, grazie alla missione del CSI, ossia educare attraverso lo Sport. La cosa più bella, di questi intensissimi week end di attività, sono le amicizie che seppur nell’agonismo di anno in anno – conclude la Tripodi – si solidificano e ci danno il giusto feedback rispetto alla nostra azione ». Per il calcio le finali nazionali si disputeranno il 24 maggio allo Stadio Olimpico di Roma e verranno protagoniste, per la categoria young: Caulonia, Real Cosenza, Sporting Corigliano. Per la categoria junior: Segato Viola, Ciccarello e Sporting Corigliano. Per la ginnastica appuntamento dal 22 al 26 maggio a Lignano Sabbiadoro. Le reggine che proveranno a contendersi il titolo, come decretato dal Giudice Nazionale CSI Monia Marcattili, saranno: per l’Individuale Medium Ragazze, Siria D’Amico e Martina Guida; per l’Individuale Medium Junior Noemi Crupi. Per l’individuale Attrezzo cerchio, Maria Rosario Meduri, Maria Pia Nava ed Evelina Scopelliti; per l’Attrezzo clavette Debora Moragas.  Per l’individuale Large senior Maria Sinicropi e Valeria Cannizzaro. Per l’individuale super junior Francesca Spanti. Passando alle categorie di squadra: coppia Medium III categoria Alessia Messina-Noemi Crupi e Debora Moragas-Maria Rosaria Meduri. Coppia Large III categoria: Valeria Cannizaro-Maria Sinicropi; coppia super III categoria: Evelina Scopelliti-Maria Pia Nava. Gara a squadre small III categoria: Silvia Bonaccorso-Chiara Crea-Arianna Turiano. Squadra medium III categoria: Siria D’Amico, Martina Guida, Maria Rosaria Meduri e Debora Moragas; squadra Super III categoria: Maria Pia Nava, Evelina Scopelliti e Spanti Francesca.