Referendum Trivelle, a San Luca l’affluenza più bassa d’Italia: è andato a votare il 7%! Tutti i dati calabresi

Referendum Trivelle, i dati sull’affluenza alle urne in Calabria: in Aspromonte diversi comuni sotto il 10%

san luca 01

L’affluenza alle urne sul referendum relativo alle concessioni per le trivellazioni entro le 12 miglia dalla costa non è stata tale da avvicinare il quorum utile per rendere valido questo voto: a livello nazionale è andato a votare il 31,18% degli elettori. In Calabria uno dei dati di affluenza più bassi in assoluto: appena il 26,69% su scala Regionale. La provincia in cui s’è votato meno è stata quella di Reggio Calabria, con un’affluenza del 22,20%.

A Reggio Calabria città ha votato il 25,18% degli aventi diritto, e i comuni in cui s’è votato di più sono stati Villa San Giovanni (27,93%), Camini (27,71%), Roccella Jonica (27,60%) e Polistena (27,36%), comunque ben al di sotto rispetto alla media nazionale. Invece proprio in Aspromonte, sul versante jonico della provincia reggina, abbiamo alcuni tra i comuni con l’affluenza più bassa d’Italia. Sono comuni piccoli, ma non piccolissimi: a San Luca, ad esempio, dove gli abitanti sono 4.000, l’affluenza è stata appena del 7,09%, più bassa rispetto a quella che era la media nazionale al primo rilevamento delle ore 12. Ma sono incredibilmente bassi anche l’8,27% a Platì e il 9,22% a Bruzzano Zeffirio,

Il governatore Oliverio s'è recato alle urne

Tra le altre province della Regione, quella in cui s’è votato di più è stata Cosenza con un’affluenza del 29,95%, comunque inferiore alla media nazionale. Spicca, tra le affluenze più alte, quella del piccolo comune di Serra Pedace con il 45,33%, seguito da Casole Bruzio con il 43,66% e poi da Roseto Capo Spulico e Rovito entrambi al 43,28%. In nessun comune calabrese s’è raggiunto il quorum del 50%+1.

A Cosenza città ha votato il 32,65%, a Rende il 33,71%, a Castrovillari il 29,78%, ad Acri il 26,63%, a Corigliano Calabro il 31,21%, a Rossano il 33,05% e infine a Cassano all’Ionio il 33,74%.

A Catanzaro città ha votato il 32,42%, a Crotone il 32,20%, a Vibo Valentia il 26,90%, a Lamezia Terme il 25,25%. Complessivamente in Calabria sono andate a votare 415 mila persone su 1 milione e 560 mila aventi diritto al voto; di questi, 382 mila hanno votato “Sì”.