Previsioni Meteo 25 aprile: sarà un Ponte invernale con freddo, maltempo e neve

Le Previsioni Meteo per il 25 aprile: confermato il ritorno di freddo, maltempo e neve. Sarà una Festa della Liberazione dal clima invernale, attenzione ai fenomeni meteo estremi e alle abbondanti nevicate fino a bassa quota

maltempo e danni in calabria (9)Gli ultimi aggiornamenti delle Previsioni Meteo per il Ponte del 25 aprile confermano il brusco peggioramento che interesserà l’Italia nel weekend, a partire da venerdì 22 e fino all’inizio della prossima settimana. Il primo Ponte festivo della Primavera, quindi, verrà rovinato dal maltempo: niente scampagnate, attività all’aperto off-limits ne’ tanto meno la possibilità di godersi il primo mare, che invece sarà in burrasca. Si tratterà di un vero e proprio colpo di coda invernale, con temperature in picchiata fino a 10°C sotto le medie del periodo in gran parte del Paese. Tornerà persino la neve, abbondante e fino a bassa quota sulle Alpi e nell’Appennino centro/settentrionale.

Questa tardiva irruzione di fredsabato-231-300x170do inizierà a sganciarsi dall’area polare e Scandinava, dove imperversa già da un paio di giorni, nella seconda metà di questa settimana: nella giornata di sabato 23 aprile l’aria fredda inizierà ad invadere le isole britanniche e l’Europa centrale, mentre sull’Italia avremo i primi forti temporali in modo particolare al Nord e nelle Regioni centrali tirreniche, con il ritorno della neve sulle Alpi e un primo netto calo delle temperature.

Sempre nel weekend, domenica 24 il maltempdomenica-241-300x170o si estenderà anche al Sud, mentre l’aria gelida arriverà a ridosso dell’Italia, fin sulle Alpi, con nevicate nelle pianure dell’Europa centrale, persino su Germania e Francia, come se fossimo in pieno inverno. Oltre al maltempo, sull’Italia si alzeranno anche forti venti di maestrale e ponente che ingrosseranno tutti i mari, soprattutto il Tirreno. Il maltempo si intensificherà significativamente in serata, soprattutto al Centro/Nord con violenti temporali per l’arrivo delle masse d’aria più fredde.

Proprio nel giorno in cui l’Italia celebra la Flunedì-25-300x170esta della Liberazione, lunedì 25 aprile, quest’irruzione artica raggiungerà la sua massima intensità: le temperature crolleranno in tutto il Paese e il maltempo sferzerà gran parte delle Regioni. Le più colpite saranno quelle Centrali, con forti piogge, temporali e abbondanti nevicate sull’Appennino fino a bassa quota.

Le temperature crolleranno su valori tipici di fine25-aprile-300x232 dicembre o inizio marzo, tipicamente invernali. Farà più freddo al Centro/Nord, ma anche al Sud – con la complicità del forte vento – bisognerà rispolverare gli abiti pesanti dopo il caldo anomalo che negli ultimi giorni ha dato l’illusione dell’estate con punte di oltre +30°C in varie località del Mezzogiorno. Freddo e instabilità proseguiranno con una coda particolarmente intensa anche martedì 26. Per monitorare la situazione in tempo reale ecco le pagine relative al nowcasting: