Patto per la Calabria, le critiche di 15 sindaci reggini: “altro che Città Metropolitana e sinergie…”

RENZI INAUGURAZIONE MUSEO REGGIO CALABRIA (7)Alcuni sindaci reggini, pur esprimendo, l’importanza della firma del Patto per la Calabria, si lamentano: “perchè noi non siamo stati invitati?”

La firma del Patto per il Sud della Città Metropolitana di Reggio Calabria sancisce l’impegno degli attori del territorio, in essa compresi, a realizzare i progetti di sviluppo ed identifica il territorio metropolitano nei rapporti con le altre istituzioni statali e sovrannazionali. La Città Metropolitana è sintesi e sinergia di tutti i 97 Comuni che la formano, espressione di una storia, ritenuta tale, da fare assurgere l’intero territorio reggino al ruolo, appunto, di Città Metropolitana. Ma la mater polis di Reggio Calabria non è orfana, anche se così si è presentata oggi all’appuntamento col Presidente Renzi. L’unico Sindaco presente alla firma del Patto era quello della Città di Reggio Calabria, in quanto nessun Sindaco è stato invitato a rappresentare quella parte di comunità, che forma il territorio metropolitano. Il mosaico, che oggi abbiamo visto, era composto da una sola tessera e, per questo motivo, non è riuscita ad esprimere compiutamente il territorio metropolitano.

Caterina Furfaro Sindaco di Agnana
Rosita Femia di Canolo
Marisa Romeo Sindaco di Ferruzzano
Walter Scerbo Sindaco di Palizzi
Aldo Canturi Sindaco di Bianco
Luigi Chiappalone Sindaco di Sinopoli
Giovanni Bruzzaniti Sindaco di Samo
Franco Cuzzola Sindaco di Bruzzano Zeffirio
Vincenzo Crupi Sindaco di Bova Marina
Giancarlo Miriello Sindaco di Stilo
Giuseppe Cannizzaro Sindaco di Laganadi
Giuseppe Certomà Sindaco di Roccella Jonica
Giuseppe Meduri Sindaco di Melito P.S.
Francesco Malara Sindaco di Santo Stefano in Aspromonte
Giuseppe Giugno Sindaco di Careri