Parte il “Parco della Cultura Grecanica”

Parco (3)Inaugurazione alla presenza del Presidente della Regione Mario Oliverio, Sabato 2 Aprile, del  “ Parco della Cultura Grecanica” e di alcune opere nei  Comuni di  Bova Marina, San Lorenzo, Chorio di San Lorenzo Roghudi, tra le più rappresentative realizzate con i finanziamenti dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale attuativi del PISR “Tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio etnoantropologico delle Minoranze Linguistiche della Calabria” del POR Calabria FESR 2007-2013, linea di intervento 5.2.4.2, Progetto “I Rize  Tis Kultura Greka – Parco della cultura grecanica”.  Ricostruire, partendo dall’identità del patrimonio etnoantopologico esistente, l’immagine identitaria unica, radicata e ancora riconoscibile per attrarre persone e risorse utili allo sviluppo locale,  lo scopo del progetto nel cuore della zona ellenofona della Calabria. Intenso, il programma della giornata- informa un comunicato dell’Ufficio Stampa della Giunta-  che ha visto il Presidente Oliverio accompagnato dall’Assessore regionale Federica Roccisano,  dal Presidente e dal  Vicepresidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto e Francesco D’Agostino, dal capogruppo Pd in Consiglio Regionale Sebi Romeo, dal consigliere regionale Mimmo Battaglia  e dai sindaci di Bova Marina, Vincenzo Crupi e, quindi,  Santo Monorchio di Bagaladi, Domenico Penna  di Roccaforte del Greco, Santo Casile  di Bova,  Bernardo Russo di  San Lorenzo e Walter Scerbo di Palizzi. Primi cittadini, questi,  che hanno tutti ringraziato il Presidente Oliverio per una presenza che testimonia un grande segno di attenzione per l’area e le sue istanze. Nella mattina,  l’inaugurazione a Bova Marina del “Centro servizi teatrali e musicali- Spazio teatrale e studio di registrazione” , una struttura tra le più all’ avanguardia tra quelle pubbliche del  Sud Italia, che ha contato una prima esibizione, grazie alla Corale Polifonica di Bova Marina ” Ruggero Coin” diretta dal Maestro Aldo Gurnari, introdotta dall’attore Giacomo Battaglia. Successiva , la visita all’Istituto di Istruzione Superiore “Euclide”, nella cui Aula Magna il Presidente della Regione ha incontrato studenti, la dirigente scolastica Carmen Lucisano, i docenti. Nel pomeriggio, a San Lorenzo, inaugurazione della  Chiesa Ditteriale da destinare a Museo delle icone bizantine; a Chorio, in seguito, dove il Presidente Oliverio ha visitato la casa natale di San Gaetano Catanoso, l’inaugurazione di un Auditorium da destinare a Biblioteca. Da ultimo,  a Roghudi per il taglio del nastro per l’Access Point dell’Area Grecanica. Nell’Auditorium del  moderno e funzionale centro, una partecipata conferenza ha presentato il  progetto nel suo complesso, le opere realizzate, ponendo l’accento su quanto dal progetto stesso è atteso per l’intera Area Grecanica in termini di cultura, divulgazione, promozione, conoscenza, attrazione di flussi turistici, incremento dei dati occupazionali. ”L’area Grecanica- ha affermato il Presidente Oliverio-   è una risorsa per la nostra regione, per ciò  che rappresenta in termini di identità, valori culturali, tradizioni.  Dobbiamo investire per valorizzare  questa, come le altre  minoranze; il passo d’avvio  è quello di conservare  il primo fattore di identità che è la lingua. Utilizzeremo parte delle risorse del Fondo Sociale Europeo per un progetto specifico in questa direzione,  da attuare nelle scuole. Strutture  come quelle inaugurate oggi- ha proseguito- del tutto strategiche,  oltre che arricchimento del patrimonio conservato ed espresso,  sono un punto di riferimento, un veicolo per la valorizzazione della cultura grecanica, fattore di grandissimo valore.”  ” Per portare a compimento le opere- ha affermato inoltre il Presidente della Regione – ci siano assunti  la responsabilità di anticipare ai Comuni le somme necessarie alla realizzazione dei lavori; oggi si aprono alla fruizione. Sta per partire la programmazione 2014/2020. In questa troverà spazio un progetto per l’area grecanica, affinché si  possa programmare con una impostazione unitaria per sostenerne la valorizzazione. È un percorso che con coerenza seguiremo. La Regione- ha rimarcato Oliverio rivolto a quanti hanno partecipato agli eventi della giornata-  c’è e ci sarà, a vostro sostegno.” Nel corso della sua visita, a Bova Marina,  il Presidente ha voluto ricordare Pasquino  Crupi. ” C’è un grande assente- ha detto, commosso, Oliverio-: Pasquino  Crupi, un grande intellettuale,  un mio amico, che questa giornata avrebbe reso  felice”.