Ottima prestazione dei reggini del C.A.S. Rugby

Riso Cus 17.04.2016A Reggio Calabria, i ragazzi del presidente Aldo Rositano, nelle ultime due partite di campionato hanno ospitato i Mastini di Cosenza e il Cus Cosenza al San Cristoforo. I Mastini hanno dominato il campionato in questa stagione ed occupano il primo posto in classifica, la squadra è formata per la maggior parte da atleti esperti e con un’eta’ media di circa 30 anni. La squadra reggina, terza in classifica, è formata da ragazzi cresciuti nel vivaio della stessa società, con un’età media di circa 20 anni ed alla loro prima esperienza nel campionato seniores. La partita è stata molto bella e, nonostante assenze importanti tra le fila reggine come il capitano Labate, Monteleone e Lamberti, i ragazzi di mister Poma hanno messo in seria difficoltà gli avversari che non sono riusciti ad imporre il loro gioco, anzi, hanno dovuto subire la determinazione della squadra di casa. Nel primo tempo è Stillitano che porta in vantaggio la propria squadra con un calcio piazzato e si va sul 3 a 0, si susseguono belle giocate da entrambe le parti ed in una fase di attacco gli ospiti riescono a violare l’area di meta casalinga, la stessa viene trasformata e si va sul 7 a 3 per i Mastini. I reggini sostenuti da un folto pubblico continuano ad attaccare e mettere sotto pressione gli avversari, da una di queste azioni nasce la meta reggina con Macheda che si invola sulla fascia e schiaccia il pallone in meta (non trasformata) e porta il risultato su 8 a 7 per i reggini e finisce così il primo tempo. Nel secondo tempo ancora belle giocate con continui cambi di fronte e sui risvolti di una punizione è ancora Stillitano a incamerare altri tre punti con un calcio piazzato che porta il risultato su 11 a 7 per gli amaranto. Sembra fatta, mancano pochi minuti alla fine, ma è proprio in questo scorcio di partita che il Cosenza trova la seconda meta (non trasformata) e ribalta il risultato portandosi sul 12 a 11 e con questo risultato si concluderà l’incontro. Una partita entusiasmante, tutto lo staff del C.A.S. Reggio soddisfatto della prestazione dei propri ragazzi che non hanno sbagliato nulla contro una formazione di tutto rispetto. Rimane l’amaro in bocca quando dai filmati e dalle foto effettuate nel corso della partita, si nota chiaramente che la prima meta degli ospiti non era valida in quanto come si può notare dalle immagini, l’atleta cosentino perde il pallone prima di schiacciarlo in meta. Peccato, anche se moralmente la partita è stata vinta dai reggini, ufficialmente è stata attribuita la vittoria ai Mastini. Da mettere in evidenza che l’arbitro a fine partita aveva attribuito erroneamente dei punti ai locali dando la vittoria al C.A.S. Reggio. I dirigenti della società casalinga assieme all’allenatore e ad una delegazione dei giocatori, si sono recati nello spogiatoio avversario per comunicare l’errore e attribuire a loro la vittoria, la stessa comunicazione veniva fatta all’arbitro che cambiava il punteggio in favore degli ospiti. Una lezione di Fair play da parte della squadra reggina che forse ha fatto riflettere chi in partita si è preso il merito di una meta non valida che ha fatto vincere la propria squadra immeritatamente. Hanno giocato per il C.A.S. Reggio: Crea, Cogliandro, Riso D., Stillitano, Dela Cruz R., Dela Cruz C., Condemi, Gattuso, Mafrici, Macheda, Genovese, Caruso, De Leonardis, Domingo, Hliwa, Sapone, Novello, Gonzales A., Riso S., Ignat, Papisca, Gatto. All. Rosario Poma. Hanno giocato per i Mastini: Gaito, Scaramuzzo, Cozza, Morano C., Servidio, Aceto, Guarasci, Liuzzi, Bozzo, De Tommaso, Zicchillo, Baldino, Marte, Ardito, Perri, Costa, De Francesco, Capecci, Morano G., De Luca, Lanzillotta, D’Ambrosio. All. Santino Surace.

Domenica 17 altra partita di livello contro il Cus di Cosenza, seconda in classifica. I reggini anche in questa partita hanno dovuto fare a meno di atleti di esperienza, in pratica, la maggior parte della squadra era formata da ragazzi di under 18. Nonostante i tanti giovani locali in campo, la partita è stata molto bella. Nel primo tempo i ragazzi di Poma non hanno dato il massimo e a causa di questo hanno subito quasi subito la meta (trasformata) degli ospiti e poi un calcio piazzato. Finisce così il primo tempo con il risultato di 10 a 0 per il Cus. Nel secondo tempo altra meta dei cosentini (non trasformata) che si portano sul 15 a 0. Un risultato che non va bene ai reggini ed ecco subito la reazione con un gioco pressante che mette in difficoltà gli avversari. I cosentini cominciano a subire il gioco dei giovani locali che si portano in meta (trasf. Stillitano) con Macheda e si va sul 15 a 7. Ancora in attacco il CAS Reggio che realizza la seconda meta (trasf. Stillitano) con Riso sui risvolti di una bellissima azione dei trequarti e si va sul 15 a 14 per gli ospiti. Con questo risultato finisce la partita. Ancora una volta i ragazzi reggini hanno dimostrato di non essere secondi a nessuno e di rappresentare il futuro del rugby nella nostra città.