Omicidio De Francesco: il killer potrebbe avere un’identità [NOME e IDENTIKIT]

Potrebbe avere un’identità il killer di Giuseppe De Francesco, il ventenne ucciso il 9 aprile a Camaro San Paolo, in provincia di Messina

De Francesco

Il killer di Giuseppe De Francesco, il ragazzo di 20 anni ucciso lo scorso 9 aprile a Camaro San Paolo (ME) potrebbe avere finalmente un’identità. Gli inquirenti l’hanno attribuita ad Adelfio Perticari, 46 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi giudiziari. L’uomo sarebbe stato vicino al clan Sparacio e a quello del boss Ventura. Attualmente, risulta irreperibile, mentre le forze dell’ordine stanno lavorando sodo per trovarlo.
Secondo la ricostruzione degli inquirenti, un tentativo di chiarimento non andato a buon fine, tra Perticari e De Francesco, avrebbe portato al tragico epilogo. Sembrerebbe che De Francesco avesse chiesto ai commercianti della zona di tenere chiuse le saracinesche delle proprie attività durante il funerale di un giovane e che Perticari si sia limitato ad abbassarle per metà. La disobbedienza avrebbe adirato De Francesco, che si sarebbe sfogato ai danni del figlio di Perticari.
A motivare le supposizioni circa l’identità del killer, nonché a permetterne l’ordinanza di custodia cautelare, un video delle telecamere della zona in cui si vede entrare e uscire più volte da un violetto sia De Francesco che Perticari, il quale sarebbe tornato armato di pistola per uccidere il ragazzo. Lo stesso video ha portato all’arresto di due persone per favoreggiamento. Assieme a Perticari, risulta attualmente irreperibile anche il figlio, che gestisce con lui un bar nella zona dell’omicidio.