Oggi a Reggio “Due passi in centro” per i Senior: “migliorare la qualità di vita delle persone adulte” [FOTO e INTERVISTE]

“Due passi in centro”: oggi è stata la volta di Reggio Calabria, ennesima tappa italiana della Campagna Senior Italia FederAnziani. Vi hanno partecipato un nutrito gruppo di persone adulte, e diversi rappresentanti delle istituzioni locali

due passi in centro reggio (16)Arriva anche a Reggio Calabria “Due passi in centro”, una campagna Senior Italia FederAnziani, promossa con il contributo non condizionante di  Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite S.r.l., tesa a stimolare l’attività fisica ed il miglioramento dello stato di salute e della qualità della vita di coloro definiti, per l’appunto, “Senior”.

Far comprendere alla popolazione anziana i rischi di una vita sedentaria, rivolgersi anche e soprattutto ai soggetti affetti da patologie croniche quali la Cardiopatia Ischemica Cronica, lo Scompenso Cardiaco e la BPCO (broncopneumopatia cronico-ostruttiva).

due passi in centro reggio (5)Dopo Foggia, Pescara, Latina, Matera Frosinone, Torino, Napoli, Udine, Brindisi, Terni, Perugia, Catania, Cosenza, Andria e Roma, oggi è la volta di Reggio Calabria, dove un fitto gruppo di “Senior” provenienti per la maggior parte dalle comunità del Pollino e di Mormanno, in provincia di Cosenza, dopo una passeggiata sul Lungomare Falcomatà, hanno partecipato all’incontro tenutosi presso i locali dell’Hotel Miramare – Officine Miramare.

Come da programma, dunque, la campagna coinvolge le varie città italiane, i Centri Sociali per Anziani (CSA) e gli Enti locali. A presenziare all’incontro odierno, infatti, il vicesindaco di Reggio, Saverio Anghelone, Antonino Zimbalatti, assessore comunale allo Sport e all’Ambiente, il Dottor  Vincenzo Amodeo, Medico Chirurgo specialista in Cardiologia, Dirigente Medico Divisione Cardiologia – A.O. Bianchi-Melacrino Morelli, il Dottor Antonino Scaramozzino, Medico Chirurgo specialista in Fisiopatologia Respiratoria, specialista in Anestesia e Rianimazione, specialista in Medicina Interna; Direttore  U.O. Pneumologia – Policlinico Madonna della Consolazione  Reggio Calabria, e la promotrice dell’evento in Calabria, Maria Brunella Stancato, presidente regionale di Senior Italia FederAnziani.

due passi in centro reggio (13)Quest’ultima, spiega la Stancato, è un’organizzazione a carattere nazionale che si occupa esclusivamente di Senior e di tematiche sulla sanità e sul benessere delle persone.“Oggi ci siamo ritrovati sul più bel chilometro d’Italia – prosegue a dire alla stampa – con ‘Due passi in centro’, una campagna nazionale che invita le persone ad abbandonare i divani, a passeggiare. Noi cerchiamo di creare un rapporto tra i cittadini ed il territorio, quindi anche con i professionisti medici”.

In riferimento a quest’ultimo aspetto, non per niente, durante l’incontro di oggi hanno relazionato su tematiche scientifiche i professionisti suddetti, informando i presenti sulle metodologie ed i sistemi per vivere una sana vecchiaia.

due passi in centro reggio (1)“Alle persone adulte – chiosa Maria Brunella Stancato vogliamo far capire che curarsi, volersi bene, mantenere un sano e corretto stile di vita, migliora la qualità della vita stessa, e perché no, fa anche forse risparmiare il servizio sanitario nazionale”.

Ma parlando in termini prettamente medici, è il dottor Vincenzo Amodeo che approfondisce il merito dell’iniziativa in questione: “con l’aiuto della medicina, con l’aiuto delle diagnosi più rapide ecc, stiamo puntando verso una longevità che speriamo contagi tutti quanti. Il mio ruolo stamattina – prosegue a dire alla stampa Vincenzo Amodeocredo sia importante per parlare delle patologie che più frequentemente colpiscono gli anziani, tra queste la cardiopatia ischemica e lo scompenso cardiaco: in effetti, queste due patologie sono in crescita esponenziale perché cresce l’età delle persone, però non sono delle malattie curabili, esistono dei rimedi; oltre ai rimedi farmacologici, esistono i rimedi alimentari ed uno stile di vita che comporti un minimo di attività fisica”.

due passi in centro reggio (15)Attività motoria, ma anche una sana alimentazione: il dottor Amodeo, nel corso del suo intervento, ha focalizzato l’attenzione sul ruolo che i nutrienti contenuti negli alimenti giocano nel miglioramento delle prestazioni fisiche, mentali, e sulla possibilità di vivere più a lungo. Dei nutrienti benefici, dunque, contenuti principalmente nella dieta mediterranea; polifenoli, antiossidanti, Vincenzo Amodeo si riferisce a tutto ciò che rallenta l’invecchiamento, portando un esempio per spiegare il suo concetto: “un caminetto acceso con la legna di ulivo: emana un calore piacevole, il fumo è anche profumato, ed è esattamente quello che si verifica nell’organismo umano quando si assumono nutrienti capaci di sviluppare energia termica, meccanica, che serve per il movimento, ed energia chimica, utili per il funzionamento dell’organismo stesso. Se, invece, nel caminetto, ci butto i copertoni di un camion, produco calore, quindi energia termica, produco energia meccanica, però produco anche delle scorie che diventano tossiche e quindi ammorbano l’organismo”.

due passi in centro reggio (14)Tutti attenti, dunque, per apprendere le spiegazioni ed i suggerimenti utili forniti dagli esperti; tra il pubblico, alcune autorità di Mormorio, come il suo primo cittadino, che ha omaggiato l’amministrazione comunale di prodotti tipici delle sue località, ed il presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino.

Suggerimenti, approfondimenti, ma anche notizie importanti da diffondere, come quella trasmessa da Maria Brunella Stancato, riferita alla sua volontà, già attuata, di presentare alla Regione Calabria una proposta di legge per l’istituzionalizzazione di almeno un centro di aggregazione, soprattutto nei comuni più piccoli, dove le persone adulte possano trovare risposta ai loro bisogni, per stare insieme, per fare cultura e attività fisica.

due passi in centro reggio (7)Una proposta trasmessa alla presenza di ben quattro medici seduti al tavolo dell’incontro; a prendere la parola, oltre al vicesindaco Saverio Anghelone, entusiasta per questo genere di iniziative, anche l’assessore Zimbalatti, che ribadisce quanto detto poco prima alla stampa: “L’anziano deve essere inquadrato come risorsa. Il mio messaggio da assessore e da medico porta a far vedere il bello di queste iniziative: fare attività fisica fa migliorare la salute, e la salute dei soggetti che si avviano alla media età ha bisogno di movimento. Facendo dei gruppi – aggiunge Antonino Zimbalatti si può unificare un’attività ecologica, un’attività motoria, un’attività sana, ed un’attività che porti turismo e faccia godere delle bellezze della Calabria e della nostra città”.

A seguito dei vari interventi, infine, e dopo aver preso visione di una serie di video informativi, il dottor Scaramozzino ha trattato il tema della BPCO (broncopneumopatia cronico-ostruttiva), oggi uno dei fattori diffusi di deterioramento della salute pubblica, riferendosi anche al trattamento economico in tema di sanità.