Nino Spirlì nuovo responsabile calabrese per la Cultura di Fratelli d’Italia

nino spirlì“Sono onorato dell’incarico quale Responsabile Regionale per la Cultura in Fratelli d’Italia – AN, ricevuto al mio “rientro a casa”; in questa Destra, che non ho mai abbandonato, men che meno negli anni di servizio e fedeltà all’impegno preso, in tempi passati e anche per mio conto, dai fondatori del PdL. Coordinare il complesso universo della Cultura in Calabria è, in assoluto, impresa ardua, se non impossibile. Ma mettersi in cammino per servire la propria gente, mettendo in campo la propria storia personale, il proprio lavoro, la compagnia degli amici, gli strumenti culturali e artistici acquisiti, è dovere di tutti noi. Me compreso. Ecco perché ringrazio Fratelli d’Italia – AN, il Sen. Mimmo Kappler, Commissario per la Calabria, il Dr. Massimo Ripepi, Responsabile Regionale per gli Enti Locali e tutti Coloro i quali dall’interno del Partito mi hanno fraternamente accolto, per la stima e l’affetto dimostrati in queste prime giornate di lavoro. La Loro vicinanza mi rafforza ed incoraggia. Nelle prossime settimane incontrerò le decine di Amici ed estimatori che mi hanno già contattato, proponendosi come compagni di viaggio; con loro e fra loro individueremo dei Responsabili di Area – non solo geografica – in maniera tale che, all’interno del nostro organismo, siano presenti ed attivi i Rappresentanti di ogni realtà culturale, storica, etnica, artistica di questa variegata e meravigliosa Regione”, scrive in una nota Nino Spirlì. “Dalla Comunità Arberesh, a quella Valdese -prosegue- fino ai Grecanici della Locride ed ai Rappresentanti dell’Ebraismo, fratelli maggiori di ogni Cristiano. Studiosi e Operatori impegnati nella riscoperta, conservazione e tutela del più ricco ed antico patrimonio archeologico di tutta la penisola. Artisti viventi e discendenti dei Grandi che Grande hanno fatto questa Terra di Calabria. Amministratori e responsabili di settore che vogliano, finalmente, onorare con il proprio impegno ed il proprio servizio l’inimitabile valore poliedrico del nostro Primo Tesoro! Avanti Audaci! è il nostro motto. Noi lo saremo. Viva l’Italia. Viva la Sua Cultura! Viva gli Italiani”, conclude.