‘Ndrangheta, operazione “Mar Jonio”: 6 arresti per traffico di stupefacenti

Sei arresti e 28 perquisizioni in corso nell’ambito dell’operazione “Mar Jonio”

CarabinieriI carabinieri del comando provinciale di Milano, nell’ambito dell’operazioneMar Jonio“, hanno dato esecuzione a 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip del tribunale del capoluogo lombardo, nei confronti di altrettanti pregiudicati, ritenuti responsabili di associazione finalizzata al traffico internazionale e allo spaccio di sostanze stupefacenti e vicini alla cosca ‘ndranghetista Ruga-Loiero-Metastasio di Monasterace (Reggio Calabria). I militari, operando contestualmente, hanno eseguito perquisizioni domiciliari nei confronti di altre 28 persone anche in Calabria, Lazio, Lombardia, Piemonte e Sicilia. Ulteriori dettagli saranno divulgati nell’ambito della conferenza stampa prevista per le 11,30 nella sala stampa del comando provinciale carabinieri di Milano, in via della Moscova 21.

carabinieriGli investigatori hanno documentato la movimentazione di ingentissimi capitali di provenienza illecita e, durante le perquisizioni, sono stati sequestrati 1.150.000 euro in contanti e un lingotto d’oro del peso di 1 chilogrammo. Nel corso dell’inchiesta, i carabinieri hanno scoperto un laboratorio allestito a Sesto San Giovanni (Milano) adibito a taglio, confezionamento e lo stoccaggio di droga. Arrestato un corriere e sequestrati 180 chili di cocaina, e 112 chili di sostanza da taglio utilizzata per la lavorazione dello stupefacente: importato dal Brasile in sacchi contenenti colla per lavorazioni edilizie, veniva lavorato, smistato sul territorio nazionale e avviato anche in Germania e Olanda.