‘Ndrangheta: convalidato il fermo per Accorinti

'ndranghetaHa risposto alle domande del gip contestando le accuse e negando ogni addebito Nino Accorinti, di 60 anni, ritenuto il boss dell’omonima cosca di Briatico. Il Gip Alberto Filardo, al termine, ha convalidato il fermo disposto dai pm distrettuali antimafia Pierpaolo Bruni e Camillo Falvo. Accorinti, arrestato il 26 aprile, era sfuggito alla cattura il 20 aprile quando scattò il blitz delle forze dell’ordine che portò al fermo di 22 persone ritenute appartenenti ai clan Mancuso, Accorinti e alla famiglia Il Grande di Parghelia con ipotesi di reato che vanno dall’associazione di stampo mafioso, alle armi, alle estorsioni, all’intestazione fittizia di società.