Modesto, Barillà, Dall’Oglio, Cacia: valanga di gol degli ex Reggina in serie B [FOTO]

Tanti ex della Reggina a segno nella 38ª giornata del campionato di serie B: da Cacia (doppietta con la maglia dell’Ascoli) a Barillà (Trapani), da Modesto (Crotone) a Dall’Oglio (Brescia)

Lapresse/Settonce Roberto

Lapresse/Settonce Roberto

Tanti importanti ex della Reggina continuano a splendere nel calcio che conta: oggi pomeriggio in serie B hanno realizzato una vera e propria valanga di gol. Doppietta per Daniele Cacia in Ternana-Ascoli 1-3, mentre per gli umbri Fabio Ceravolo stavolta è rimasto a secco. Adesso nella classifica marcatori Cacia è a quota 15, mentre Ceravolo resta fermo a 9. Cacia ha vestito la maglia della Reggina nella sfortunata stagione di Novellino: appena 4 gol per lui nella peggior stagione della sua carriera. Prima, infatti, si era già distinto come goleador con la maglia del Piacenza, 18 reti nella serie B 2005/2006 e 14 reti l’anno successivo. Poi due esperienze in serie A prima nella Fiorentina poi nel Lecce, dopo il flop in riva allo Stretto tornava a Piacenza ed eguagliava il suo record stagionale siglando nuovamente 18 reti (e 7 assist) in una stagione in serie B nell’anno 2010/2011. L’anno successivo con la maglia del Padova arrivava a quota 11, poi nel 2012/2013 trascinava il Verona in serie A con 24 gol stagionali (e 7 assist). Un’altra esperienza in A con il Verona da neopromosso, poi ancora B con il Bologna (12 reti e 4 assist l’anno scorso) e un’altra promozione. Quest’anno è tornato in B con la maglia dell’Ascoli ed è arrivato al momento a 15 reti stagionali (e 2 assist). Un calciatore importante che ha fatto bene ovunque tranne che a Reggio.

LaPresse/Fabio Urbini

LaPresse/Fabio Urbini

Ma oggi è arrivato il primo gol stagionale di Jacopo Dall’Oglio con la maglia del Brescia nella sconfitta 2-1 di Pescara: il centrocampista messinese nato al Centro Sportivo Sant’Agata aveva già segnato una rete, bellissima, in serie B con la maglia della Reggina il 13 maggio 2014 nella partita contro il Siena persa dagli amaranto 2-1 al Franchi. Quel giorno la Reggina giocava con una maglia azzurra, lo stesso colore del Brescia: Dall’Oglio ha realizzato nella sua carriera 2 reti in serie B, entrambi in maglia azzurra, entrambi in due partite perse dalla sua squadra 2-1. Il giovane 24enne messinese quest’anno ha giocato con continuità in una squadra che adesso sta ancora lottando per un posto nei playoff.

LaPresse/Francesco Mazzitello

LaPresse/Francesco Mazzitello

Ma l’ex “di lusso” che oggi ha ritrovato il gol in serie B dopo molto tempo è Francesco Modesto, lui che a 34 anni sta dando un importante contributo d’esperienza alla storica promozione del Crotone in serie A con la maglia della squadra della sua città. Per Modesto (202 presenze, 7 gol e 14 assist nella massima serie), un importante passato nella Reggina tra 2005 e 2008, tre stagioni di altissimo livello con la Reggina nel momento del suo massimo splendore in serie A (109 partite ufficiali e 4 gol con la maglia amaranto). Modesto non segnava dal 28 gennaio 2012, oltre 4 anni fa: il suo ultimo gol in serie A in un Parma-Catania 1-1 al Tardini con la maglia degli emiliani. In Serie B non segnava addirittura dal 30 aprile 2005, nove anni fa, in un Ascoli-Triestina 1-1 quando vestiva la maglia bianconera. Oggi il suo gol nella 7ª presenza stagionale: ha giocato soltanto quando è stato infortunato o indisponibile Bruno Martella, uno degli esterni sinistri più promettenti del calcio italiano. A Modesto la Calabria porta bene: dopo la Reggina, adesso di nuovo la serie A con la maglia del Crotone. Dopotutto è la sua terra.

LaPresse/Davide Anastasi

LaPresse/Davide Anastasi

Un altro grande ex amaranto, Nino Barillà (anche lui figlio del Sant’Agata, e reggino doc) ha segnato il suo terzo gol stagionale nella vittoria del Trapani 2-1 sul Cesena. Per Barillà è il 18° gol in carriera in serie B, l’8° con la maglia del Trapani dopo i 10 realizzati con la maglia della Reggina tra 2010 e 2014. Sempre con la Reggina aveva segnato addirittura in serie A il 26 aprile 2009 nella partita pareggiata 2-2 contro la Juventus, “bucando” Buffon con un colpo di testa su assist di Adejo. Ma per il Trapani, adesso terzo in classifica e lanciatissimo verso una clamorosa promozione in serie A, la marcatura odierna è molto più importante.

Le foto:

LaPresse/Fabio Urbini
LaPresse/Fabio Urbini
Lapresse/Settonce Roberto