Messina. Riparato il guasto alla condotta, ma l’emergenza idrica non è archiviata

L’acqua di Fiumefreddo sta lentamente riempiendo i serbatoi comunali. Termini, però, tiene alta la guardia: il presidente dell’Amam parla della tenuta delle tubature a Forza d’Agrò e sprona gli assessorati competenti a lavorare per la prevenzione

Foto Andrea Di Grazia/Lapresse

Foto Andrea Di Grazia/Lapresse

L’intervento dell’Amam è andato a buon fine: la condotta idrica che porta in città le risorse di Fiumefreddo è stata riparata ieri sera e dalle 3 del mattino l’acqua ha iniziato a defluire regolarmente verso lo Stretto. Prima del ritorno alla normalità, però, è necessario che i serbatoi comunali si riempiano, per questa ragione il Comune ha deciso di affrontare le previste criticità con l’intervento di 7 autobotti. Alle cinque vetture municipali si sono aggiunte quelle offerte dall’Amam e dalla Forestale, chiamate a servire le scuole che hanno segnalato la siccità dei propri rubinetti, l’Università centrale, il centro dialisi di Contesse, Villa Salus e l’istituto Marconi. Resterà preventivamente chiuso, invece, il liceo scientifico Archimede, nell’attesa che l’impasse si sblocchi e l’acqua torni a sgorgare.

Il presidente della partecipata addetta all’erogazione, Leonardo Termini, ha tenuto a precisare come l’emergenza non sia ancora stata archiviata. “Forza d’Agrò è una bomba ad orologeria, finora tenuta a bada ma pronta a scoppiare. Eppure c’è il silenzio da parte degli enti, la Regione ha declinato le proprie competenze e riversato la responsabilità sui Comuni. Noi abbiamo già fatto alcuni interventi e stiamo cercando le risorse necessarie per mitigare il rischio, senza alcuna ripercussione sull’utenza” ha denunciato Termini, rincarando la dose e spostando le critiche sul piano politico. “Vorrei sapere cosa stanno facendo gli assessorati – ha continuato il presidente dell’Amam – e vorrei sapere perché, nonostante gli impregni presi da Siciliacque per ripristinare la condotta dell’Alcantara entro questo mese, siamo al 27 aprile e non vedo nessuna attività”.