Messina, refezione scolastica: arriva la proroga, ma lo stallo non si rompe

L’Amministrazione rinvia il problema di una settimana: devono ancora essere stanziati i fondi per coprire il servizio

mensa bambiniSi naviga a vista: l’ennesima proroga, stabilita dalla Giunta in merito al servizio di refezione scolastica, testimonia le difficoltà di Palazzo Zanca nella gestione dell’ordinaria amministrazione in assenza di bilancio. Il nuovo termine stabilito dal dirigente del Dipartimento competente, Salvatore De Francesco, rinvia i termini al 20 aprile, ma l’odissea non sembra volgere al termine. Di là dalla contingenza, c’è da programmare la stagione prossima ventura, al netto della nuova legge sulle gare d’appalto e della limitata copertura che il Comune potrà offrire. Un dossier spinoso che, col rimpasto delle scorse ore, sta passando di mano come un cerino, nell’attesa che il nuovo assessore – Daniela Ursino – possa ereditare il mandato che è già stato di Patrizia Panarello e di Tonino Perna.