Messina, oggi Cracco da Bonazinga per presentare il libro “In principio era l’anguria salata”

Questa sera la libreria di Messina Bonazinga ospiterà il prestigioso chef Carlo Cracco per la presentazione del suo ultimo libro “In principio era l’anguria salata”

Locandina Presentazione CraccoCarlo Cracco lascia temporaneamente le cucine televisive di Masterchef ed Hell’s Kitchen per tornare in visita al sud. Questa sera, infatti, sarà ospite della libreria Bonazinga di Messina, in via Dei Mille, alle 18.30. Lo chef più ammirato e temuto d’Italia presenterà e firmerà le copie del suo nuovo libro “In principio era l’anguria salata“, non un classico ricettario ma un percorso in otto tappe per scoprire e far rivivere la migliore tradizione culinaria. A dare il titolo al libro, un ricordo d’infanzia dello chef, quando al campo estivo parrocchiale gli era stata servita per scherzo un’anguria salata.
Per l’occasione, Cracco veste ancora una volta i panni del severo insegnante che incute timore presentando meraviglie.
Lo chef offre l’opportunità di apprendere segreti culinari particolari, come il ruolo dei cinque sensi in cucina o l’importanza della memoria nella percezione di un piatto.
Scrive nel suo libro: “Mangiare non è solo mettere in bocca qualcosa, ma è un viaggio fantastico“. Questo perché la cucina, secondo lo chef, non è la semplice risposta alla necessità di nutrimento, ma una passione fatta di ricerca di ingredienti, sperimentazioni, accostamenti inaspettati.
A questo fine, scrive lo chef, bisogna educare alla degustazione, imparare a concentrarsi sugli stimoli che un piatto è capace di dare. L’armonia dei sapori, delle consistenze, riesce infatti a provocare sensazioni percepibili solo accettando di fare piano, prendendosi il tempo necessario. La cucina non è diversa dalla musica, dalla scultura o dalla letteratura: occupa di diritto il suo posto a fianco delle altre forme d’arte e pretende la stessa calma che serve per leggere un libro, per ammirare un’opera o per ascoltare una canzone.
Alla libreria messinese, Cracco sarà impegnato a spiegare come “farsi trasportare con fiducia oltre quello che è noto, per compiere quel passo in più e arrivare alla svolta”. Un consiglio che va oltre l’esperienza culinaria, applicabile in ogni ambito della vita.