Messina: non rispetta le prescrizioni degli arresti domiciliari ma non sfugge ai controlli, arrestato

I Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, in sostituzione della misura degli arresti domiciliari, nei confronti di Emanuele Branda

BRANDA_EMANUELENel pomeriggio di mercoledì 20 aprile 2016, i Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, in sostituzione della misura degli arresti domiciliari, nei confronti di Emanuele Branda, pregiudicato messinese classe 1995, emessa dalla Corte d’Appello di Messina, per reiterate violazioni accertate dai carabinieri nel corso dei frequenti controlli finalizzati a garantire il rispetto della misura cautelare. Nei giorni scorsi, infatti, in occasione di diversi controlli da parte dei militari di Messina Sud, il giovane era stato sorpreso in compagnia di persone diverse da quelle che compongono il proprio nucleo familiare convivente, in violazione delle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria che, nel luglio del 2015, gli aveva concesso il beneficio degli arresti domiciliari. Emanuele Branda, dopo le formalità di tiro, è stato tradotto presso la casa circondariale di Messina Gazzi, dove è stato nuovamente ristretto alla misura della custodia cautelare in carcere.