Messina, mancano i parcheggi: allarme nella zona nord dopo il battesimo della nuova pista ciclabile

L’assenza di spazi per consentire la sosta alle auto è una minaccia alla viabilità lungo la litoranea: il Comune prova a correre ai ripari in vista della stagione estiva. Su invito della circoscrizione, due le ipotesi alternative

nuova ciclabile messina 7L’estensione della pista ciclabile e degli spazi pedonali nella zona nord continua a sollevare polemiche. In previsione della stagione estiva avanzano i timori per la tenuta della viabilità, considerando come il tratto fra le contrade Fortino e Principe sia storicamente trafficato con l’arrivo della bella stagione. Tale spazio viene utilizzato perlopiù per parcheggiare abusivamente l’auto e recarsi a mare o, in alternativa, per la movida serale. E se la domanda dei parcheggi non sembra destinata a mutare nel 2016, l’offerta – alla luce delle modifiche apportate dall’Amministrazione – è calata bruscamente, esponendo l’intera area alle possibili criticità estive. Per queste ragioni, su sollecito della Circoscrizione interessata, l’Amministrazione sta vagliando le ipotesi per ovviare le difficoltà riscontrate: con l’adattamento a posteggio delle aree costiere comprese fra la piscina Magazzù e il lido Blanco o con lo spostamento dell’ex mini-autodromo.

[foto tratte dai social-network]