Messina, l’Irccs Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” parteciperà agli Stati generali della Ricerca

L’Irccs Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” di Messina parteciperà agli Stati generali della Ricerca che si terranno a Roma

ricercatori-640x339L’Irccs Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” parteciperà agli Stati generali della Ricerca che si terranno a Roma domani e dopodomani (27-28 aprile). Durante la due giorni organizzata dal Ministero della Salute i cui lavori saranno aperti dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, nell’ambito dello stand della rete delle Neuroscienze il Bonino Pulejo esporrà i devices per la neuroriabilitazione: Virtual Reality Rehabilitation System (VRRS), sistema di teleriabilitazione virtuale che consente il trattamento di deficit motori (neurologici e/o ortopedici) e cognitivi; Hand of hope, la “mano della speranza” che consente ai pazienti colpiti da lesione cerebrale di recuperare le funzioni motorie della mano; Bionic Leg™, robot indossabile; Indego, esoscheletro di ultimissima generazione in grado di accelerare il recupero funzionale dell’attività motoria in pazienti affetti da lesioni midollari. La delegazione del Bonino Pulejo, guidata dalla direzione e composta dai responsabili delle tre linee di Ricerca del Centro, medici e ricercatori, prenderà attivamente parte ad incontri, tavoli tecnici e seminari finalizzati a favorire il confronto sul mondo della ricerca sanitaria, discutendo su limiti e criticità, ma anche mettendo in evidenza le potenzialità di un settore che, oltre ad un grande valore etico e sociale, costituisce, per tutto l’indotto e per le diverse realtà che interconnette, una significativa opportunità di crescita per il Paese. Il percorso si concluderà con la condivisione del nuovo Bando di Ricerca del Ministero della Salute che consentirà di immettere nuovi fondi a favore della Ricerca. Infine, durante gli incontri con gli alunni delle scuole aderenti all’iniziativa, il neurologo dell’Irccs dott. Rocco Calabrò si soffermerà sul sempre maggior utilizzo di apparecchiature robotiche e più in generale di tecnologie innovative nell’ambito della riabilitazione, con particolare riferimento al Lokomat, che aiuta nel recupero i pazienti con disturbi del cammino causati da lesioni del sistema nervoso centrale, ed al Caren, realtà immersiva virtuale che favorisce il recupero ed il potenziamento neuromuscolare e cognitivo.