Messina: il Comune di Milazzo tenta un accordo con la Capitaneria per salvare i Molini Lo Presti

Il destino dei Molini Lo Presti di Milazzo si deciderà nei prossimi giorni. Un’alternativa alla svendita all’asta potrebbe essere un accordo del Comune con l’Autorità Portuale

molini lo prestiAlla vendita all’asta, i Molini Lo Presti di Milazzo avrebbero un valore di circa tre milioni di euro. Il Comune di Milazzo sta ipotizzando diverse soluzioni per evitare la svendita: l’Autorità Portuale, per esempio, potrebbe utilizzare lo stabile come un polo per le attività dell’approdo mamertino, comportando il trasferimento della Capitaneria al molo Marullo.
Servirà una riunione, fissata tra pochi giorni, del comitato portuale con il sindaco Giovanni Formica per decidere se il progetto sia effettivamente realizzabile. Spiega: “Se è vero che il porto si prepara a ospitare le grandi navi da crociera la scommessa Molini va ancor più portata avanti, perché può rappresentare una svolta per dare alla città di Milazzo quelle soluzioni che consentano di trovare nel waterfront un opportunità di crescita e sviluppo. Questa sinergia con l’Autorità portuale di Messina ci darebbe la possibilità di ottenere la riqualificazione dell’edificio senza oneri per il Comune“.