Messina, fuori le carte: le Fiamme Gialle bussano alla porta del Teatro

La deadline per l’ente teatro cittadino è fissata per il primo maggio: l’ordine viene dalla Corte dei Conti

teatro vittorio emanueleIl nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Messina ha chiesto ai vertici del Teatro Vittorio Emanuele gli incartamenti economici sull’assunzione del personale, sulle indennità in busta paga, sui compensi straordinari e sulle eventuali forniture del quinquennio 2010-2015. L’azione delle Fiamme Gialle è stata eseguita in ossequio al mandato della Corte dei Conti di Palermo, che ha chiesto ai finanzieri di vagliare le carte per valutare danni erariali nel periodo in oggetto. La documentazione richiesta dovrà essere consegnata entro il 1 maggio.