Messina, forzata la stanza del capo del Genio Civile: trafugati alcuni documenti

I delinquenti si sono mossi a colpo sicuro: adesso spetterà a Leonardo Santoro capire quali documenti sono stati trafugati

genio civile messinaArmati di cacciavite, hanno aspettato il calare della notte prima di entrare in azione: un pugno di mariuoli, nella serata di ieri, è entrato nei locali del Genio Civile, forzando un armadietto nella stanza del capo, Leonardo Santoro. I poliziotti hanno preso in consegna i nastri della videosorveglianza effettuando, parimenti, i rilievi del caso. Adesso spetterà al massimo dirigente dell’ente verificare quali carte siano state trafugate.