Messina, all’Antonello il Congresso regionale di CittadinanzAttiva Sicilia [FOTO]

Il Movimento di Promozione sociale ha organizzato il Congresso Regionale di CittadinanzAttiva Sicilia, svoltosi all’istituto “Antonello” di Messina

Congresso CittadinanzAttiva 3All’Istituto di Istruzione Superiore “Antonello” di Messina si è svolto il Congresso Regionale di CittadinanzAttiva Sicilia. Organizzato dal Movimento di Promozione sociale, che comprende il più alto numero di Assemblee Territoriali, aderenti e delegati al Congresso nazionale, previsto per la fine di maggio a Fiuggi. Durante il Congresso, a cui hanno preso parte 150 persone, sono stati confermati il presidente Giuseppe Pracanica e il segretario Giuseppe Greco, mentre sono stati eletti i vice segretari vicari Concetto Trifilò e Maria Grazia Cimino.
Il presidente ha aperto i lavori, salutando la vice segretaria nazionale Annalisa Mandorino e tutti i partecipanti. “In una regione dove lo stato di diritto è sconosciuto CA Sicilia è con i cittadini anche quando sono malati”, dice Pracanica.
Il segretario regionale Greco, invece, ha dichiarato: “Il Congresso ha rappresentato le attese di tutti ed è stato l’apice finale di un percorso e sarà l’avvio programmato e condiviso di un’altra nuova fase, che partendo dall’analisi dei contesti di impegno e di applicazione delle azioni civiche, nonché dall’attenta lettura di quanto realizzato per la Sicilia e per il nostro Paese, con le politiche delle diverse Reti nelle quali è articolato il nostro impegno, che sviluppa sempre percorsi, strategie, condotte e campagne mirate. Questo avviene nell’ambito delle diverse Reti del Movimento che sono: Rete della Salute, Malati Cronici, Rete della Giustizia, Rete della Scuola, Rete dei Consumatori e Rete Europea di CittadinanzAttiva. Dobbiamo impegnarci ancora di più, tutti insieme e aperti alla nostra realtà e alla dimensione umana e sociale, che la caratterizza, soprattutto in questa fase storica nella quale sono sopraggiunte ulteriori problematiche, che toccano in particolare la nostra Sicilia e il Paese. Il giudizio sulla salute di CA? La vedo in buona salute e con tanta voglia di far bene i cittadini in Sicilia e nel BelPaese, c’è voglia di partecipazione, di leale collaborazione e di coesione”.
Durante il Congresso si sono susseguiti trenta interventi che hanno ripreso l’appello di Pracanica alla coesione e alla condivisione dell’azione civica di CA da parte di tutte le Assemblee territoriali. In conclusione, sono stati eletti i quadri dirigenti e nominati 42 delegati al Congresso nazionale.