Marina di S.Lorenzo Marina (Rc), buona cornice di pubblico alla presentazione del libro di Paola Bottero

poesiaBuona cornice di pubblico alla presentazione del libro di Paola Bottero , giornalista e scrittrice. Il libro e’ stato presentato al centro giovanile di Marina di S.Lorenzo Marina dal corrispondente del Quotidiano, Maria Manti ,che ha moderato anche la serata , alla presenza delle Comunita’ di Masella, Montebello, Roghudi, Marina di S.Lorenzo e di tanti giovani provenienti dalle zone limitrofi.  Alla serata erano presenti anche i sindaci di Roghudi, dottor Agostino Zavettieri , e quello di S.Lorenzo, Bernardo Russo.  I Parroci don Giovanni  Zampaglione  e l’arciprete don Giovanni Gattuso ,che hanno voluto fortemente questo incontro  , visto il tema “scottante” e attuale di facebook, nel loro saluto iniziale, hanno ringraziato la scrittrice  Paola Bottero per la sua presenza , nonostante i numerosi impegni, e poi hanno sottolineato che si vive ( purtroppo) in una societa’ dove vige l’ANSIA DA SOCIAL. Il problema, proseguono i parroci, non e’ facebook, ma siamo NOI, che abbiamo perso di vista l’orizzonte e cioe’ la voglia di INCONTRARCI. Facebook potrebbe andare bene in quanto network informativo (spesso infatti i social danno le notizie ancor prima delle televisioni) ma le RELAZIONI , IL CONTATTO DIRETTO E IMPORTANTE. Il social piu’ bello , sottolineava don Giovanni Zampaglione e’ il FACE TO FACE. Nel suo intervento , l’autrice e giornalista Paola Bottero ha detto che con queste diciotto storie , presenti nel sua ultima fatica letteraria , ha voluto raccontare questa societa’, dimostrare cioe’, cosa si puo’ diventare se si perde l’umanita’. Alla fine dell’incontro si e’ aperto  un interessante dibattito con  diversi interventi su l’importanza di facebook e degli altri social e sull’uso parsimonioso che bisogna avere in quanto possono essere un’arma a “doppio taglio” per chi li usa.