Lega Pro, il Cittadella degli ex Reggina Bonazzoli e Benedetti torna in serie B

Il Cittadella torna immediatamente in serie B: grande festa per gli ex Reggina Bonazzoli e Benedetti

LaPresse/Garbuio

LaPresse/Garbuio

Il Cittadella torna immediatamente in serie B: dopo la retrocessione dello scorso anno, nella 7ª stagione consecutiva di militanza nella categoria cadetta, i veneti hanno ottenuto ieri sera l’immediata risalita vincendo il campionato con 4 giornate d’anticipo dopo la vittoria 3-1 sul Pordenone, di fronte a 3.000 spettatori. Il prossimo campionato sarà il 10° in serie B nella storia della compagine padovana.

Nel girone B manca un solo punto alla Spal per seguire il Cittadella, mentre nel gruppo C soltanto una serie di clamorosi risultati potrebbero impedire al Benevento la promozione immediata.

Per i playoff nel gruppo A dovrebbero farcela Bassano, Alessandria e Pordenone, che però sono insediate da un Padova sempre più minaccioso. Nel gruppo B è già tutto scritto, a disputare i playoff dovrebbero essere Pisa e Maceratese anche se la possibile penalizzazione del Pisa lascia qualche chance all’Ancona. Nel gruppo C dovrebbero farcela Foggia, Lecce e Casertana.

Ma torniamo al Cittadella: due grandi ex della Reggina ieri sera hanno festeggiato la promozione. Si tratta del veterano 37enne Emiliano Bonazzoli e del giovane Amedeo Benedetti, tra gli eroi del San Filippo. Bonazzoli ha giocato 10 partite nel Cittadella da quando è arrivato a dicembre (realizzando un assist), dopo l’esperienza del girone d’andata a Siena quando con mister Atzori in 14 partite aveva realizzato 4 reti e 1 assist. Per Benedetti, invece, 19 presenze e 2 assist stagionali, di cui uno proprio ieri sera nel match-promozione contro il Pordenone.