La Villa Comunale di Reggio Calabria diventa lo sfondo della fiaba “San Giorgio cavaliere valoroso”: un percorso per bambini [FOTO]

Un percorso esperienziale progettato internamente per i più piccoli, che nella cornice della Villa Comunale di Reggio, tutte le mattine dal 18 al 30 aprile, potranno conoscere e vivere, divertendosi, la storia della Santo patrono della città, San Giorgio

san giorgio cavaliere valoroso (3)La Pinacoteca di Reggio Calabria è stata stamane la sede di una conferenza stampa  di tutto rispetto: un percorso per bambini, che si svilupperà dal 18 al 30 aprile prossimi (tutte le mattine) presso la Villa Comunale, narrerà la fiaba emozionale “San Giorgio cavaliere valoroso”. Grazie al progetto promosso dal Comitato Corso Sud, dall’associazione ludico ricreativa Lelefante, con la collaborazione dell’associazione Militia Fretensis, i bambini, a cui il percorso si dedica a pieno, potranno conoscere la storia del Santo patrono della loro città. San Giorgio, come è noto, ha vinto contro un drago malefico e proprio per questo, per le sue doti fisiche e morali, è uno dei Santi più amati dai bambini, una figura che si inserisce nel contesto del Medioevo, nell’immaginario dei più piccoli l’epoca di re e regine, di cavalieri, principesse a streghe.

Proprio per riscoprire i valori e gli ideali che caratterizzano un “valoroso cavaliere”, forza, coraggio, impegno, rispetto, lealtà, collaborazione, i bambini saranno i protagonisti di un viaggio fortemente esperienziale, emotivo ed interattivo, teso a tirar fuori i sentimenti positivi e costruttivi. Una vera e propria impresa per i piccoli, che sono chiamati a compiere: diventare anche loro dei valorosi cavalieri, vivendo un po’ la realtà di quei tempi, insieme a personaggi tipici e caratteristici dell’epoca; in ogni tappa, resa più affascinante dalla bellezza della Villa Comunale, i bambini potranno interagire con il cavaliere San Giorgio, che impersonifica tutti gli ideali positivi suddetti e insegnerà loro l’importanza degli stessi.

san giorgio cavaliere valoroso (2)Zone di luce e ombra, come spiega Francesca Megale, vicepresidente dell’associazione Lelefante, dove i bambini più piccoli si imbatteranno con i cavalieri in armatura, simbolo di forza e responsabilità, con le fate, che trasmettono generosità e rispetto, con le streghe, che simboleggia la paura, una paura che i bambini sono chiamati a superare tramite il coraggio, con il giullare in rima, con cui i piccoli si divertiranno attraverso giochi e indovinelli, sperimentando l’arte de parlare in rima e dell’intrattenimento.

Degna conclusione del percorso, la sconfitta del drago: i bambini si ritroveranno insieme nell’anfiteatro dove potranno dare prova delle virtù conquistate.

“La nostra città ha bisogno di esempi positivi, ha bisogno di eroi – aggiunge Francesca Megale- i bambini, in questa manifestazione saranno calati all’interno del racconto, un racconto che parte da San Giorgio visto prima come cavaliere che come Santo”.

Una storia, da quanto si evince, che non segue gli schemi classici del racconto, un progetto nato nel giro di un mese. Lo conferma Primo Azzará, che ha parlato stamane per conto dell’associazione Corso Sud: “sono dieci mesi che il Comitato si muove nell’ottica di rivalutare una parte del corso; seguendo questa scia, si è creata una certa sintonia con l’amministrazione comunale. Oggi vogliamo aggiungere un altro tassello parlando di San Giorgio. Il Comitato, che è una fucina continua di creazione di eventi, con questa manifestazione ha voluto mettere un po’ da parte i suoi obiettivi proncipali e fare un atto d’amore per la città. Abbiamo voluto etichettare questa manifestazione – chiosa Azzarà - come prima edizione, perché deve essere per noi un inizio”.

san giorgio cavaliere valoroso (1)L’amministrazione comunale sempre più aperta al mondo dell’associazionismo attivo e propositivo: lo hanno ben evidenziato il consigliere delegato ai Grandi Eventi, Nicola Paris, il consigliere Giovanni Latella e l’assessore alla Cultura, Patrizia Nardi. Quest’ultima ha rimarcato alla stampa la valenza dell’iniziativa che va a dare nuova vita ai “posti” della città, come la Villa Comunale; un’occasione per i bambini di riscoprire un parco e la cultura della loro città. Un progetto presentato all’interno della rinata Pinacoteca Civica, dove Nicola Paris ha ulteriormente lodato le attività delle associazioni, soprattutto in questo momento in cui “l’amministrazione ha difficoltà ad organizzare degli eventi, e questo è un evento teso a far conoscere il territorio ai bambini e anche agli adulti”.

“Se siamo affianco alle associazioni – dice infine Giovanni Latellaè perché ci crediamo, e noi abbiamo il dovere di supportare anche questo progetto sia ludico che culturale”.