Barcellona Pozzo di Gotto, tre lavoratori dell’ex AtoMe2 iniziano lo sciopero della fame

I ritardi nel pagamento delle spettanze sono diventati insopportabili: “così non si può andare avanti” affermano gli stessi appellandosi a Prefettura e Questura

protesta-ato-meCon una nota pervenuta negli uffici della Prefettura di Messina e in quelli della Questura locale, Domenico Nitopi, Maurizio Andrea De Gaetano e Rosario Gregoro – lavoratori dell’ex AtoME2 – hanno annunciato di aver cominciato uno sciopero della fame che proseguirà finché l’ente in liquidazione non verserà loro le spettanze agognate da cinquanta mesi.

[foto tratta dai social-network]