Atti vandalici nelle scuole di Taurianova (Rc), Marziale: “la misura è colma”

scuola“Non è trascorso un mese, da quando abbiamo licenziato una nota stampa volta a denunciare presso l’opinione pubblica i reiterati atti vandalici nei confronti della scuola elementare “Monteleone” di Taurianova, che per l’ennesima volta i soliti ignoti hanno provveduto ad agire nuovamente la notte scorsa. Adesso la situazione sta assumendo connotazioni tragicomiche, che sarebbe opportuno il prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, valutasse in prima persona”: è quanto dichiara il sociologo Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori: “In seguito a segnalazioni di mamme – spiega lo stesso – che hanno riportato i figli a casa”.  “Ho telefonato alla dirigente Aurora Placanica – spiega Marziale – cui vanno il mio personale sostegno e stima incondizionata che, con i carabinieri accanto intenti a valutare i danni, si è detta stanca di dover fronteggiare un’emergenza comportante danni economici, perdita di tempo e preoccupazione. Una preoccupazione – evidenzia il presidente dell’Osservatorio – che condividiamo, anche perché un paese sciolto ben tre volte per infiltrazioni mafiose non può permettersi il lusso che venga ad essere intaccato impunemente il luogo deputato al riscatto delle generazioni in divenire. La scuola rappresenta la speranza di affrancamento dalle tentazioni criminogene e pertanto deve essere tutelata con ogni mezzo possibile ed immaginabile”. Il sociologo conclude: “Solo menti balorde possono concepire un simile oltraggioso “divertimento” e le istituzioni dello Stato hanno il preciso dovere di individuarli e additarli allo stigma della società”.