Assegnata la bandiera verde alla spiaggia di Bova Marina

spiaggia bambini (1)Bova Marina si riconferma meta ideale anche per i più piccoli. A stabilirlo è l’associazione nazionale dei Pediatri che anche per il 2016 ha assegnato la prestigiosa bandiera verde alla spiaggia di Bova Marina, tra gli arenili d’Italia più adatti ai bambini. Gli esperti prendono in considerazione soprattutto l’idoneità ambientale delle spiagge, sia per i bambini che per le loro famiglie. Una località ‘bandiera verde’, oltre alla spiaggia, deve avere diverse strutture pensate per la famiglia: ristoranti, pizzerie, gelaterie e parchi giochi per l’intrattenimento di bambini e adulti. Dunque anche servizi e comodità per i genitori, perché, dicono i pediatri: “Quando stanno bene i genitori stanno bene anche i bambini“. “E’ una bella notizia per la nostra Cittadina – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Crupi- l’assegnazione della Bandiera Verde è anche il riconoscimento della capacità dei nostri operatori di offrire eccellenti servizi alle famiglie e i bambini. L’iniziativa dei pediatri italiani ha l’obiettivo di aiutare le famiglie a scegliere le località di mare, meta preferita per chi ha bambini, per trascorrere il periodo di vacanza nel modo più idoneo e sicuro. Bova Marina   risponde in pieno a tali requisiti, come conferma la Bandiera verde rinnovata anche per quest’anno, e siamo pronti ad accogliere al meglio tutte le famiglie che ci sceglieranno per le loro vacanze”. La ricetta per una località di mare ideale i bambini più piccoli prevede dunque: Sabbia meglio di sassi e rocce, un po’ di spazio fra gli ombrelloni per giocare, acqua che non diventi subito alta in modo che possano immergersi in sicurezza. I pediatri hanno sempre privilegiato le spiagge attrezzate ove ci fosse la presenza degli assistenti di spiaggia, indispensabili per intervenire in caso di emergenza, e questo anche per la garanzia di pulizia, perciò sicurezza, e per la presenza anche di un bar che possa rispondere alle varie esigenze dei bambini, per esempio per lo spuntino di metà mattinata, la merenda, oppure anche per scaldare latte o altri pasti per i più piccini.

Enza Cavallaro