Arma dei Carabinieri e Scuola: parte a Reggio Calabria il progetto “Cultura della legalità”

scuolaUn “Question time”, ovvero “l’ora delle domande” caratterizzerà la serie di incontri tra rappresentanti del comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria, e gli alunni del’istituto comprensivo Falcomatà-Archi, in attuazione del progetto “Cultura della legalità” ideato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Il primo incontro è stato fissato per il prossimo giovedì 7 aprile 2016, e si terrà nei locali della scuola media Pirandello al rione San Brunello. Un successivo incontro interesserà il plesso di Archi. Gli alunni della scuola diretta dalla dottoressa Serafina Corrado, compiranno altresì delle visite guidate presso il comando provinciale. Obiettivo principale degli incontri – afferma una nota del Comando Carabinieri -  è quello “di sviluppare, fin dai primi anni dell’adolescenza, una cultura della legalità, attraverso l’illustrazione ai ragazzi dell’organizzazione dell’apparato di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria italiano”. Ciò consentirà agli alunni di “iniziare a prendere confidenza con le istituzioni e nello specifico con il delicato ruolo di operatore sociale svolto nella quotidianità dal “Carabiniere”. Seguirà quindi, la proiezione di un video illustrativo delle funzioni dei Reparti dell’Arma sul territorio nazionale. Nel corso degli incontri verranno altresì “trattati temi come il bullismo anche nella sua “evoluzione” del cyberbullismo, i danni causati dall’uso di sostanze stupefacenti e dell’alcool, i pericoli derivanti dall’uso di internet e social network, l’importanza del rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale, nonché altre tematiche d’attualità che di volta in volta verranno concordate con gli insegnanti”. “Non si tratta di lezioni cattedratiche” avvisa il Comando Carabinieri, ma “incontri di sensibilizzazione che trovano il loro momento più significativo nel “question time” che viene riservato agli alunni nella parte finale”.