A Reggio Calabria l’iniziativa dal titolo “il rispetto del buio nella giornata della terra: riprendiamoci il cielo”

Planetario provinciale PythagorasSecondo alcune stime, nel 2050 il tasso di illuminazione della Terra finirà per compromettere completamente la visione della Via Lattea. Infatti uno scorretto utilizzo delle luci artificiali non solo comporta uno spreco di risorse economiche, ma anche inquina il cielo, impedendo l’osservazione delle oltre seimila stelle potenzialmente visibili ad occhio nudo. Una legislazione che tenga conto di questi effetti a livello nazionale ancora non esiste, ma molte realtà regionali si stanno muovendo in tal senso. Nell’ambito della XVII Settimana nazionale dell’Astronomia e in occasione della VII Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), celebrata ogni anno un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera ed atta a sensibilizzare la popolazione sulla salvaguardia dell’ambiente e il risparmio energetico, il Planetario Provinciale Pythagoras, in collaborazione con Legambiente, sarà presente con una serata speciale: “Il rispetto del buio nella giornata della Terra: riprendiamoci il cielo”, che vedrà gli interventi del Presidente del Circolo di Legambiente RC dott.ssa Nicoletta Palladino, del Dirigente del settore Formazione Professionale della Provincia di Reggio Calabria dott. Francesco Macheda con un video tematico dal titolo: “Celebriamo la Terra e il suo cielo, salvaguardiamo il futuro”, e del dott. Giovanni Palamara, astrofisico ed esperto del Planetario, con una conferenza dal tema: “L’inquinamento luminoso”. A seguire, è prevista la visione del cielo stellato del Planetario e, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, anche l’osservazione al telescopio della Luna e di Giove, a cura degli Esperti del Planetario (Carmelo Nucera, Marica Canonico, Rosario Borrello) dal piazzale antistante.

L’appuntamento è per venerdì 22 aprile ore 21.00 al Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria.