A Reggio Calabria il convegno dal titolo “endometriosi: nuovi traguardi per la salute e per una migliore qualità di vita della donna”

ImmagineIl Centro Endometriosi dello Stretto, operante presso la Casa di Cura Villa Aurora Spa di Reggio Calabria dal 2003, fondato e diretto dal primario dell’U.O. Ostetricia e Ginecologia Dott. Rosario Idotta, con la collaborazione dell’Associazione Italiana Endometriosi, dell’Associazione Camici in Rete, dell’Ospedale Bianchi Melacrino Morelli e dell’Ordine dei Medici Chirurghi di Reggio Calabria, col patrocino del Consiglio Regionale della Calabria e del Comune di Reggio Calabria e con il supporto della Provincia di Reggio Calabria, nell’ambito dell’”Open week sulla salute della Donna” organizzata da Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna che ha riconosciuto il bollino rosa a Villa Aurora, ha organizzato un convegno informativo per sabato 30 aprile h 9.30 presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, dal titolo “endometriosi: nuovi traguardi per la salute e per una migliore qualità di vita della donna”. Il Centro Endometriosi dello Stretto della Clinica Villa Aurora è altamente specializzato nella diagnosi e cura dell’endometriosi con uno staff dedicato di specialisti ed uno sportello di ascolto. L’endometriosi al terzo e quarto stadio è stata inserita nei nuovi LEA quale malattia invalidante per la donna, grazie alla sensibilità del Ministro alla Salute, Beatrice Lorenzin. Il convegno ha, pertanto, lo scopo di fare definitivamente chiarezza sull’Endometriosi e fornire alle pazienti tutti gli strumenti medico-diagnostici idonei ed all’avanguardia per curare e sconfiggere una patologia che inficia e invalida la qualità della vita della donna sotto tutti i profili (personale, familiare, professionale, sessuale). Il Centro Endometriosi dello Stretto della Casa di Cura Villa Aurora Spa invita, pertanto, a partecipare la società civile insieme a tutti i professionisti del settore (farmacisti, pediatri, infermieri, ostetriche, medici di base, etc etc) al fine, soprattutto, di acquisire le nozioni utili per riconoscere – già dall’insorgenza – i primi sintomi dell’Endometriosi e riuscire a prevenire la fase acuta, curandola sin dal primo stadio.