A Palmi (Rc) lo spettacolo “Io, Francesco di Paola”

Fidapa Piana di Palmi evento 7 maggioLa Fidapa Piana di Palmi presenta, insieme al Comune di Palmi, lo spettacolo “Io, Francesco di Paola” monologo in atto unico scritto da Salvatore Romano, della durata di 70 minuti, circa che ripercorre la vita del Santo calabrese, dalla sua nascita fino alla sua morte. La rappresentazione si svolgerà sabato 7 Maggio alle ore 21:00 presso l’Auditorium della Casa Della Cultura “Leonida Repaci” di Palmi. L’originale spettacolo, attraverso la tecnica del monologo, si propone di creare un forte impatto emotivo, seppure nella sua semplicità ed essenzialità, per dare allo spettatore la dimensione autentica del vissuto e del temperamento di San Francesco. Saranno lette alcune lettere inedite che il Santo scrisse e spedì ai potenti dell’epoca, verranno inoltre raccontati episodi particolari della Sua vita, spesso sconosciuti. Protagonista e regista dello spettacolo è Walter Cordopatri, autore e interprete anche di alcuni film a livello nazionale, che interpreta la vita, le vicende, i miracoli del Santo con ombre e luci. Le musiche, che saranno eseguite con improvvisazioni dal vivo dai giovani artista Carmelo Morabito e Pieluigi Carbone si intersecano con la recitazione, in una danza continua fra musica e testo cogliendo e trasfigurando gli stati d’animo di Francesco. Il trucco di scena è curato da Alessandra Gualtieri giovane artista reggina. In scena spicca anche l’imprevedibile figura del “demonio” interpretato dalla danzatrice Annarita Fondacaro, riproponendo in maniera autentica gli attimi in cui Francesco doveva resistere alle tentazioni del diavolo che spesso gli si presentava alle spalle. La scenografia dell’intero spettacolo richiama direttamente i luoghi in cui il Santo calabrese ha trascorso più tempo della Sua vita, ovvero boschi, caverne, alberi, terra, legna, foglie e natura selvaggia. Una tavola di legno che Lui utilizzava per dormire, ed una grande pietra che faceva da cuscino spiccano silenziosamente. Sulla destra del proscenio un leggio in legno, utile per esaltare la lettura delle lettere scritte da Francesco. Le luci completeranno il disegno scenico con un accurato storyboard, studiato nei minimi dettagli affinché sia illuminata ogni situazione, ogni momento saliente dello spettacolo: il colore verde richiama il bosco e la natura; il blu scuro le infinite notti di Francesco; il blu chiaro i momenti celestiali; il rosso acceso vuole richiamare le continue lotte con il demonio. Aiuto regia di Emiliano Chillico ed Assistente tecnico Antonio Tedesco. “Io, Francesco di Paola” ha riscontrato enorme successo in ogni teatro: Napoli, Udine, Cittanova, Oppido Mamertina, Gioia Tauro, Polistena, Rosarno, Rizziconi ed infine all’Istituto San Vincenzo De Paoli di Reggio Calabria, alla presenza del Vescovo della Diocesi di Reggio-Bova, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, nativo di Paola, che ha espressamente apprezzato lo spettacolo dichiarando di “essere stato colpito per la straordinaria interpretazione del protagonista, che ha saputo cogliere l’essenza, la personalità e l’animo del Santo in tutte le sua sfaccettature”. Come sottolinea la Presidente Fidapa Avv. Clara Tripodi, si tratta di uno spettacolo di grande pregio, che riscuoterà sicuramente grande attenzione di pubblico e critica. Fortemente voluto dalla Fidapa, per la commemorazione della eccezionale figura di un Santo calabrese, particolarmente legato alla comunità locale.