A Messina un convegno sull’inquinamento ambientale urbano [FOTO]

Il convegno, i cui lavori sono stati moderati dalla giornalista Lilly La Fauci, è stato organizzato dal Rotary Club Messina Peloro, dal CNR-ITAE e dai Rogazionisti del Cuore di Gesù

Foto 1 (13)L’importanza delle aree pedonali, delle piste ciclabili e di un servizio di trasporto pubblico efficiente. Sono questi gli aspetti sui quali si è soffermato in modo particolare il vice sindaco ed assessore alla Mobilità e ai trasporti del Comune di Messina Gaetano Cacciola parlando de “La mobilità sostenibile a Messina” durante l’incontro-dibattito sul tema “Inquinamento ambientale urbano: effetti e rimedi” tenutosi stamattina (sabato 30 aprile) nella sala convegni dell’Istituto “Cristo Re” . Il convegno, i cui lavori sono stati moderati dalla giornalista Lilly La Fauci, è stato organizzato dal Rotary Club Messina Peloro, dal CNR-ITAE e dai Rogazionisti del Cuore di Gesù. Cacciola ha parlato degli obiettivi raggiunti dall’amministrazione comunale, come il rilancio dell’Atm, annunciando anche l’imminente acquisto di 32 nuovi mezzi. Non è mancato qualche annuncio negativo, come quello relativo alla Via Don Blasco, la cui gara deve essere nuovamente bandita a causa dell’entrata in vigore di un nuovo codice d’appalto, «ma in un paio di mesi – ha assicurato l’assessore – si dovrebbe ripartire». Il direttore dell’Istituto Cristo Re padre Paolo Galioto si è soffermato sulla «responsabilità di ciascuno di noi, davanti al creato ed al prossimo». «Siamo ad un punto di svolta davanti alla possibilità di poter usufruire di nuovi mezzi che non peggiorino la situazione dell’inquinamento ambientale e lasciare un pianeta sempre più vivibile», ha sottolineato il presidente del Rotary Club Messina Peloro dott. Felice De Luca. «È fondamentale cambiare il sistema dei trasporti puntando sull’elettricità – ha affermato il direttore del Cnr-Itae di Messina ing. Salvatore Freni -. Per migliorare, però, serve un cambiamento innanzitutto culturale».  Altri relatori del convegno sono stati: il direttore Arpa dott. Antonio Marchese (“Inquinamento: aspetti ed esperienze sul territorio”); il commissario della Camera di Commercio di Messina arch. Daniele Borzì (“Impresa, ecologia e mobilità sostenibile”); l’ing. Francesco Malara, Studio Ardesia Srl (“Mobilità sostenibile, prospettive europee, nazionali e locali”); dott. Vincenzo Antonucci, Cnr-Itae di Messina (“Smart mobility in Sicilia: il progetto i-Next); l’ing. Antonio Galvagno, Università di Messina (“Sistemi di propulsione terrestre: passato e presente verso un futuro rispettoso dell’ambiente”); dott. Andrea Freni, Confindustria Messina (“City-life: progetto di mobilità sostenibile a Messina”).